Mantova, sospetto maltrattamento di fagiani: denuncia per un allevamento in provincia

Ai fagiani veniva applicato un copri-becco che perforava la narice

Mantova, sospetto maltrattamento di fagiani: denuncia per un allevamento in provincia.

I militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Mantova a seguito di un controllo effettuato in un allevamento di fagiani in provincia con il supporto di un  medico veterinario appositamente nominato ausiliario di P.G., hanno segnalato alla Procura della Repubblica di Mantova un presunto maltrattamento animale su 18 esemplari di fagiano.

Il personale intervenuto ha infatti rinvenuto sugli animali un copri-becco plastico fissato a tutto passante attraverso le narici e bloccato ad esse per mezzo di uno spillo munito di ardiglione ovvero di un accorgimento che ne evita l’uscita. Tale pratica viene eseguita senza alcuna anestesia all’animale. L’applicazione del copri-becco provoca la perforazione interna permanente della narice.

Mantova, sospetto maltrattamento di fagiani: denuncia per un allevamento in provincia

I militari hanno quindi provveduto a porre sotto sequestro gli esemplari e a deferire all’ Autorità Giudiziaria il proprietario per maltrattamento animale ( art. 544 ter del Codice Penale).  

I Reparti del Gruppo Carabinieri Forestale di Mantova sono impegnati quotidianamente anche nel controllo e nella repressione degli illeciti in danno agli animali, tra i quali quelli di maltrattamento sono sicuramente i più odiosi.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...