DOPO IL BILANCIO PARTECIPATIVO MILANO PASSA A LIVELLO EUROPEO

184

Abbiamo da poco avuto nella città di Milano il voto per il Bilancio Partecipativo: un’iniziativa che vuole essere di coinvolgimento diretto e decisivo della cittadinanza nel cambiamento e decisioni istituzionali che solitamente sono prerogativa dei rappresentanti eletti dai cittadini. Con lo stesso spirito opera il Network EUROCITIES. Un network che vede coinvolte numerose città europee, fra cui Milano tra i fondatori, per promuovere iniziative di vera democrazia e coinvolgimento degli abitanti nelle decisioni riguardanti l’evoluzione e i cambiamenti delle proprie città.

Il nuovo progetto del Network Eurocities è Cities4Europe-Europe for citizens (Città per l’Europa – l’Europa per i cittadini). Si tratta di una campagna cui assieme a Milano aderiscono ottantacinque città europee e che prevede di raccontare le varie iniziative cittadine che operano, nello spirito del Network Eurocities, per far partecipare i cittadini in modo diretto nella vita della propria città; come avvenuto a Milano per il bilancio partecipativo.

L’Assessore del Comune di Milano a Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data, Lorenzo Lipparini, ha illustrato come iniziative e progetti come quelli lanciati dal Network Eurocities incrementino la cooperazione e collaborazione fra le varie città del continente portando a vantaggi per i singoli cittadini e progetti specifici. I bilanci partecipativi e le amministrazioni condivise non solo portano a vantaggi tangibili ma creano un sistema democratico anche sulle piccole cose che potrà essere d’esempio per l’Europa del futuro. Proprio per questo Cities4Europe-Europe for citizens ha l’obiettivo di mostrare i risultati di queste operazioni nelle varie realtà locali dell’Unione Europea.

Articolo di Daniel Bidussa

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...