Milano, la città firma il patto per il lavoro

Giovedì 28 aprile a Palazzo Reale e venerdì 29 aprile a Palazzo Marino si svolgerà la due giorni di dibattiti, tavole rotonde e testimonianze organizzata e dedicata ai temi più caldi del lavoro

Milano, la città firma il patto per il lavoro.

Giovedì 28 aprile a Palazzo Reale (Sala Congressi) e venerdì 29 aprile a Palazzo Marino (Sala Alessi) si svolgerà la due giorni di dibattiti, tavole rotonde e testimonianze organizzata dal Comune di Milano e dedicata ai temi più caldi del lavoro: sicurezza, rilancio dell’occupazione e nuove modalità di lavoro come smartworking, coworking e nearworking.

Sarà una grande occasione di confronto, anche a livello internazionale grazie all’ascolto delle esperienze di Barcellona e Parigi che culminerà, venerdì 29 aprile nel pomeriggio, con la firma del Patto per il Lavoro di Milano, un’alleanza tra il Comune di Milano e otto protagonisti coinvolti nei processi di impiego della città, ovvero CGIL, CISL, UIL, Camera di Commercio, Confcommercio, Assolombarda, Afol e Città Metropolitana di Milano.

Un Patto, quindi, non un semplice atto, che vedrà l’attivazione di una serie di misure concrete che avranno l’obiettivo di riportare Milano ai livelli delle maggiori città produttive europee in termini di occupazione, crescita economica, sviluppo dei talenti ma anche di tutela dei diritti e di modalità di lavoro ibride e proiettate verso il futuro.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...