ANDIAMO A TEATRO. UNA SELEZIONE DEGLI SPETTACOLI TEATRALI, DAL 31 GENNAIO

55

L’attuale settimana teatrale milanese è ricca di appuntamenti e nel ricordare che molti degli spettacoli segnalati la scorsa settimana sono ancora in scena, vi raccontiamo cosa c’è di nuovo da vedere!

Iniziamo dal Teatro San Babila che dal 31 al 5 febbraio vede la commedia CUORI SCATENATI sul palco, tra amori, passioni ed equivoci. Sotto la regia di Diego Ruiz, andiamo ad indagare il rapporto di coppia, le sue innumerevoli sfaccettature e gli amori ormai finiti che in realtà non finiscono mai. Riuscirà mai un nuovo amore a non subire il fastidiosissimo paragone con quello precedente? E come la mettiamo col tradimento? La fedeltà è una predisposizione mentale, una scelta morale o un’imposizione?

Spostiamoci al Teatro Franco Parenti dove dal 31 al 5 febbraio c’è UNA GIORNATA PARTICOLARE, malinconica e delicata opera conosciuta ai più grazie al film capolavoro di Ettore Scola ed interpretato da Marcello Mastroianni e Sofia Loren. Siamo negli anni della guerra: Gabriele, interpretato da Giulio Scarpati, sta preparando la valigia in attesa di andare al confino perché omosessuale. Antonietta, interpretata da Valeria Solarino, si ritrova ad essere serva del marito, dei figli e anche del regime. I due personaggi grazie al loro incontro, scoprono una parte nuova di se stessi, modificano il loro sguardo sulla realtà che li circonda. Antonietta grazie a Gabriele mette in discussione le sue certezze sul regime e Gabriele, costretto in una vita di finzione, con Antonietta finalmente si sente libero, apprezzato e amato per quello che è.

Dal 2 al 5 febbraio al Teatro Delfino va in scena IL BACIO, opera di Ger Thijs intrisa di amore, riflessione, umanità e trasporto. Protagonisti una donna, intrepretata da Barbara De Rossi, ed un uomo, interpretato da Francesco Branchetti, ognuno perso nei suoi tormenti. Tra i due nasce un sentimento magico, dove hanno spazio la leggerezza e il candore, la fragilità di due anime che fanno i conti con la propria vita e tutto sfocia in un sentimento struggente condiviso.

Al Teatro Martinitt, dal 2 al 19 febbraio, una commedia che tra una risata ed uno scossone racconta il dramma della precarietà lavorativa di tre donne. LA NOTTE DELLA TOSCA, di Roberta Skerl e  diretta da Silvio Giordani, tocca un tema intramontabile che è quello della coscienza del sé, dello scrutare la propria anima per decidere di non arrendersi mai e di lottare. E’ la voce di Oscar, unico uomo in scena a muovere il motore della dignità di queste donne, a condurle lungo lo spettacolo, per un finale a sorpresa.   

IL SOGNO DI UN UOMO RIDICOLO, una delle opere più intense di Dostoevskij, è in scena al Pacta Salone dal 2 al 12 febbraio per la regia di Alessandro Pazzi. Nella situazione paradossale di un uomo che, decidendo di suicidarsi, si addormenta davanti alla rivoltella e sogna il suicidio e la vita dopo la morte, lo scrittore, con una partecipazione sconvolgente e appassionata, ci racconta come l’umanità si sia rovinata per sempre.

Dopo un lungo tour in Europa, America e Sud America torna in Italia SIDDHARTHA THE MUSICAL e va in scena al Teatro Linear Ciak,  con un nuovo allestimento che ha conquistato pubblico e critica a livello internazionale. Unica tappa italiana, dal 2 febbraio al 5 febbraio, è un viaggio meraviglioso tratto dal capolavoro letterario di Hermann Hesse con oltre 18 artisti sul palco, tra danza, musiche pop-rock dal sapore orientale e performance potenti come il messaggio di questo spettacolare musical.

Chiudiamo con uno spettacolo che coinvolge grandi e bambini. Dopo il successo ottenuto nella prima parte di stagione, continua al Teatro Nazionale il fantastico viaggio di ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE con nuovi appuntamenti la domenica mattina alle ore 11.00 fino al 19 febbraio. La storia, nota ai più, è quella di Alice che, all’alba del suo diciottesimo compleanno, decide di intraprendere un viaggio interiore insieme al suo amico Bianconiglio, alla ricerca della propria felicità e di ciò che desidera essere. Uno spettacolo interattivo, che coinvolge il pubblico rendendolo attivo nella storia.

Buon Teatro a tutti!

A cura di Monica Landro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...