Trento, “Cucine a Motore” fa tappa in Piazza di Fiera

Dal 26 al 28 agosto

Trento, “Cucine a Motore” fa tappa in Piazza di Fiera.

Dopo il grande successo dell’ultimo weekend di luglio a Sirmione, Cucine a Motore, il food truck festival dedicato al cibo di strada arriva a Trento, in Piazza di Fiera, per tre serate di musica, divertimento e cibo gourmet. Venerdì 26 agosto dalle 18 alle 24, sabato 27 dalle 12 alle 24 e domenica 28 dalle 12 alle 24.

Cucine a Motore

Un evento gastronomico itinerante per scoprire le eccellenze gastronomiche della penisola in formato food truck. Un festival che ha trovato la sua formula vincente in un mix di street food gourmet, musica dal vivo e degustazioni di birra, per offrire una manifestazione ricca di contenuti sia per gli amanti della musica e dell’enogastronomia, sia per le famiglie.

Un festival di piazza e per la piazza, dove al centro si colloca indubbiamente il cibo, rigorosamente presentato nella formula dello street food preparato, e servito, in cucine su ruote, che offriranno anche uno spettacolo visivo, grazie a un’attenzione e cura nei dettagli.  

Una manifestazione che punta alla promozione del territorio, per la rivitalizzazione di spazi cittadini attraverso attività non invasive, dedicate e gradite a tutta la cittadinanza, in aggiunta all’obiettivo di favorire la ricchezza, qualità e genuinità del cibo di strada, sottolineandone le differenze con il cibo di produzione industriale.

Allo stesso tempo l’invito all’evento rivolto a partecipare per operatori del mondo del food and beverage, può fungere anche da stimolo per il tessuto artigianale e imprenditoriale del territorio.

Il cibo

Sono undici i food truck presenti nei tre giorni per un vero evento gastronomico itinerante per scoprire le eccellenze gastronomiche della penisola in formato food truck.

Il cibo, rigorosamente presentato nella formula dello street food preparato, e servito, in cucine su ruote, offrirà anche uno spettacolo visivo, grazie a un’attenzione e cura nei dettagli.  

I food truck

Per la cucina regionale protagonista la carne con i succulenti hamburger Mr & Mrs Fabulous in viaggio da Verona. Sui piatti anche le tipicità del Monferrino e del Piemontese con Arts Burger e i suoi hamburger di fassona. Da Sant’Arcangelo di Romagna le proposte grill di Mad 4 BBQ, specialisti nella cucina di arrosticini, salsicce, costolette. 

Sapori del Centro Italia con Abruzzo On the Road e i tipici arrosticini e panini gourmet di specialità calabrese di Giowa Street Food. 

Grandi classici hot dog e panini con la salsiccia da Truck’n’roll e le imperdibili piadine di Mary on Road. Direttamente dall’Argentina le proposte di carne di Osteria Argentina e ci spostiamo in Giappone con le proposte fusion di Firenzen. 

Non può mancare una tipicità dedicata al beverage, con Tropical roll Italian Style, che propone cocktails a base di sola frutta fresca biologica, molti dei quali da loro stessi ideati.

Per concludere in bellezza, Dolci dal mondo delizierà i palati con pasticceria itinerante, crèpes, waffel da passeggio, Kurtos Kalacs cotto alla brace e churros. 

Il programma musicale

Si parte venerdì 26 dalle 21.00 con l’esplosiva energia del “Campione Italiano Digital Dj” Eddy Dj, in un revival & Made in Italy sui più grandi classici degli anni ’80, ’90 e 2000. Sabato 27 agosto, sempre a partire dalle 21.00, ritmo della musica Commerciale 360 con il duo Dj Rigo e vocalist Gabriele Purin.

Domenica si riparte alle 20.30 con la grande festa tra musica, risate e buon cibo di Swing Cooking Show con la simpatia di Daniele Benati, in arte Bengi, e la sua band dei Ridillo. Sesta tappa dell’imperdibile appuntamento con l’entusiasmante spettacolo che coniuga gli elementi essenziali dell’italianità: convivialità, intrattenimento e piacere per il palato.

Coinvolgendo il pubblico, verranno svelati alcuni dei segreti del grande chef presente Giulio Montresor, che saprà rivelare attraverso la vera protagonista della serata, la carne di Carne al Fuoco, ricette regionali dal sapore autentico trentino.

La carovana di Cucine a Motore proseguirà per tutta l’estate in altre città nel nord Italia, con ingresso sempre gratuito. Le tappe aggiornate sulla pagina Facebook del festival (facebook.com/cucineamotore).

Orari

  • venerdì 26 agosto: dalle 18.00 alle 24
  • sabato 27 agosto: dalle 12.00 alle 24
  • domenica 28 agosto: dalle 12.00 alle 24

Il festival del 26, 27 e 28 agosto è organizzato da Associazione Astragalo in collaborazione con Studioventisette e Rosso Production e con il Patrocinio del Comune di Trento. Official partner è Forst. 

Bengi e Ridillo

The Swing Cooking Show è un progetto live artistico in cui la buona musica e il buon cibo si incontrano in una combinazione esplosiva.  Una band di sei elementi (gli Swingredienti) suona dal vivo brani originali e cover in stile swing mentre, al lavoro dietro ai fornelli, lo chef di turno svela i propri segreti al ‘maestro di cerimonie’ Big Bengi che interagisce col pubblico.

In un’epoca in cui il cooking è diventato un vero e proprio genere televisivo, immaginate un set allestito come una cucina, tovaglie a quadretti che fanno tanto Little Italy, sullo sfondo lo swing anni ’50 tra Carosone, Louis Prima, Buscaglione e Ray Gelato ma anche i classici del pop italiano riproposti in questa chiave musicale.

Il tutto all’insegna della leggerezza e di una complicità con il pubblico che a volte sconfina in un sublime cazzeggio degno del migliore Arbore televisivo. Nello Swing Cooking Show si suona, si stirano camicie, si chiacchiera, ma si preparano anche leccornie sotto l’occhio vigile di un grande chef, così come di un’esperta sfoglina, in un’atmosfera di divertimento in cui ogni pretesto è buono per far partire un tormentone, una prova d’assaggio o per fermare la musica perché nel frattempo la moka borbotta che il caffè è pronto.

Più show che concerto: si soffrigge bella musica e si suonano buoni piatti. Swing Cooking Show è tutto questo ma anche molto altro perché ogni volta il copione si apre all’improvvisazione e all’interazione col pubblico. Nel 2022 pubblicano il nuovo album “The Swing Cooking Show” che raccoglie i migliori brani proposti durante lo show.

Lo chef

Giulio Montresor, nato nel 1971 e diplomato presso l’istituto alberghiero Angelo Berti di Verona, è Docente Formatore e responsabile del settore ristorazione presso Enaip Veneto, sede di Isola della Scala.

La sua carriera è iniziata come aiuto cucina nel 1985 presso hotel e ristoranti stagionali del Lago di Garda per poi maturare un’esperienza pluridecennale come chef presso il Ristorante Airport Catullo, Il Calmiere e Villa Quaranta di Verona e come titolare della pasticceria Caffè del Centro, sempre a Verona.

È Consigliere di Verona Sud per l’associazione Cuochi Scaligeri.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...