Roma, esercizi commerciali non in regola: vendita di alcol a minori, norme anticovid non rispettate e mancanza di prezzi su prodotti

Sono stati 6 i locali sanzionati e 2 chiusure in zona San Lorenzo e Trastevere, con conseguenti sanzioni elevate per un importo complessivo pari a 18300 euro

Roma, esercizi commerciali non in regola: vendita di alcol a minori, norme anticovid non rispettate e mancanza di prezzi su prodotti.

Continuano senza sosta i controlli interforze pianificati dalla Questura di Roma, sulla base di decisioni assunte in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nelle zone maggiormente interessate dal fenomeno della movida come San Lorenzo e Trastevere. Le verifiche hanno riguardato il rispetto della normativa anticovid e gli assembramenti, la regolarità dell’attività degli esercizi commerciali, l’osservanza dell’ordinanza sindacale di chiusura anticipata dei minimarket e il divieto di somministrazione di alcolici ai minori.
I servizi straordinari messi in atto dagli agenti del commissariato San Lorenzo, dei Falchi della Squadra Mobile e delle Volanti dell’U.P.G.S.P, unitamente ai Carabinieri Compagnie Piazza Dante, San Lorenzo, Roma Centro, Casilina e Montesacro, dell’8° Rgt. Lazio e del Nucleo Tutela Salute di Roma, e alla Guardia di Finanza, al fine di assicurare il rispetto delle norme per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e contrastare il fenomeno cosiddetto della “mala movida”, hanno permesso di sottoporre a controllo 224 persone, 1 veicolo e 7 locali, di cui 6 sanzionati amministrativamente.
Per 2 di loro è stata disposta la chiusura temporanea di 3 giorni per violazioni della normativa anti covid e vendita di alcolici fuori orario; ad entrambi è stata contestata la sanzione di 400 euro per mancata indicazione della capienza massima di persone negli spazi.
Sono 4, invece, i locali sanzionati per violazioni tributarie e fiscali: in particolare 2 esercizi di vicinato ed 1 bar sono stati sanzionati per mancanza di esposizione dei prezzi dei prodotti destinati alla vendita con una multa di 4500 euro i primi 2 e 7500 il bar; un altro bar è stato invece sanzionato per aver somministrato bevande alcoliche a persona minore degli anni 18, con una multa pari a 1000 euro.
La chiusura dei minimarket è stata assicurata alle 22 e la vendita da asporto di bevande alcoliche dopo le 23 è stata efficacemente contrastata; alle 2.30 personale dell’Ama ha pulito le strada con i mezzi dotati di getto d’acqua a pressione.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...