Oristano, operazione “Fly Down”: 8,5kg di cocaina caduti dal cielo, arrestato il pilota dell’aereo

Oristano, il 28 marzo, alle ore 13:30 circ u, n aeromobile di piccole dimensioni in volo a bassa quota ha sganciato un borsone di colore nero che è andato ad impattare sul tetto di una abitazione sita in argo di Baratili San Pietro (OR). Su segnalazione dello stesso proprietario è intervenuta sul posto la locale Stazione Carabinieri che ha recuperato il borsone contenente circa 8,5 kg di cocaina purissima.

Sono immediatamente scattate le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Oristano ed eseguite da personale della Compagnia Carabinieri di Oristano, che in meno di 4 mesi, grazie al prezioso supporto fornito dall’11° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Elmas ed all’esecuzione sia di attività tecniche che di osservazione e controllo, hanno portato all’identificazione di RIZZO Francesco quale pilota dell’aereo e responsabile del reato.

Le indagini hanno disvelato che l’aereo condotto da RIZZO, partito dall’aeroporto di Roma Urbe, dopo avere effettuato una sosta al campo volo Monti della Tolfa di Santa Severa, frazione di Santa Marinella (RM), ha fatto rotta verso la Sardegna attraversando la provincia di Nuoro per poi, una volta arrivato nella provincia di Oristano, sparire dai radar per circa 20 minuti.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Si è successivamente risaliti al fatto che, il velivolo condotto da RIZZO, fosse sparito dai radar a causa della bassissima quota a cui volava nei momenti precedenti al lancio del borsone. Le analisi del GPS situato a bordo dell’aereo hanno confermato che in quei 20 minuti lo stesso avesse eseguito diversi giri nella zona sovrastante la S.P. 1 (Cabras – Zeddiani) e la S.P. 60 (Baratili San Pietro – Nuraxinieddu) perimetro del luogo di rinvenimento.

I dati appena descritti sono emersi grazie alla fattiva collaborazione del personale dell’11° Nucleo Eliportato Carabinieri di Cagliari che, per mezzo degli avanzati sistemi in dotazione, è riuscito, nella stessa giornata del 28 marzo, a risalire ed individuare con assoluta certezza l’aeromobile  oggetto dell’indagine.

Gli accertamenti successivamente svolti dal personale della Compagnia Carabinieri di Oristano, l’analisi delle telecamere dell’aerostazione di Olbia, le testimonianze rese dal personale lì dipendente, l’approfondimento analitico delle distinte del rifornimento effettuato ed il costante monitoraggio degli indiziati, hanno permesso di individuare con certezza RIZZO Francesco quale pilota responsabile del volo in questione.

L’osservazione dei movimenti di RIZZO e dei voli effettuati dalla compagnia per la quale egli lavorava hanno fatto si che si intercettasse, nella mattinata di ieri 13 luglio, un volo proveniente dalla Germania che con tutta probabilità si stava dirigendo verso l’aeroporto di Cagliari. Il tempestivo invio in loco di 2 pattuglie della Compagnia di Oristano supportate da personale del NEC di Cagliari ha permesso la cattura dell’odierno arrestato.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...