fbpx

Il Comune di Pesaro aderisce alla Giornata Nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo

Ricci e Perugini: «Sensibilizziamo la comunità sull’impatto dei conflitti attuali e diffondiamo la cultura di pace»

Il Comune di Pesaro aderisce alla Giornata Nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo

Il Comune di Pesaro aderisce alla Giornata Nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo che si celebra il 1° febbraio di ogni anno per conservare la memoria dei conflitti del passato e per attirare l’attenzionale sul dramma che vivono i civili di tutto il mondo coinvolti in guerre e conflitti armati.

La Giornata di quest’anno assume un particolare significato a causa del drammatico contesto internazionale: nell’ultimo anno sono state oltre 33.000* le vittime civili coinvolte nei 31* conflitti in corso nel mondo. Un numero di vittime che non era così elevato dal 2010, fortemente condizionato dal protrarsi del conflitto russo-ucraino e dalla recrudescenza del conflitto israelo-palestinese.

«Non dobbiamo dimenticare che i conflitti di ieri e di oggi, portino con sé atrocità sui civili. La storia si può ripetere in modo diverso, abbiamo il dovere di diffondere e far prevalere la cultura della pace, uguaglianza e libertà», così il sindaco di Pesaro Matteo Ricci e il presidente del Consiglio comunale Marco Perugini.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Abbiamo raccolto, pertanto, con convinzione l’invito dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra (ANVCG) e dell’Associazione Nazionale Comuni italiani (ANCI) ad aderire alla campagna “Stop alle bombe sui civili”, illuminando di blu nella serata del 1° febbraio i luoghi simbolo della città, come via San Francesco e la fontana di piazzale Matteotti, come appello alla collettività e alla comunità internazionale affinché le Convenzioni, i Trattati e le Dichiarazioni internazionali, che già esistono per la protezione dei civili, vengano estesi, attuati e rispettati.

«Segni che speriamo possano richiamare l’attenzione dei cittadini sui messaggi di questa Giornata: ricordare il sacrificio della popolazione durante le guerre mondiali; sensibilizzare la comunità sull’impatto dei conflitti attuali sui civili», hanno concluso.

La Convenzione di Ginevra e i protocolli aggiuntivi, il Trattato di Ottawa sulla messa al bando delle mine antiuomo, la Convenzione Onu sulle bombe a grappolo, la Convenzione delle Nazioni Unite sulle armi convenzionali, la Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità, solo per citare le principali.

Invitiamo tutti i cittadini ad approfondire il tema della Giornata e più in generale delle vittime civili di guerra attraverso il sito e i canali social dell’Associazione.

Nella foto, insieme al sindaco Ricci, il presidente dell’Anvcg di Pesaro e Urbino Davide Venturi, la dott.ssa Simona Cicioni referente nazionale scuola ANVCG, Elvino Del Bene consigliere provinciale e Rosalba Cenciarini cons. Provinciale.

*dato Action on Armed violence
*dato Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo

Il Comune di Pesaro aderisce alla Giornata Nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×