Verona, beccato con quasi 300 grammi di droga e più di 1.300 euro: arrestato pusher 34enne

Verona, continua l’attività di contrasto e repressione del fenomeno di spaccio di droga in città da parte degli agenti delle Volanti della Questura di Verona che, nella mattinata dello scorso mercoledì, hanno arrestato un cittadino marocchino di 34 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli accertamenti di polizia sono stati avviati a seguito di alcune segnalazioni inerenti un appartamento ubicato in una palazzina di via Ghetto, nella zona Golosine.

Intorno alle 10 circa di mercoledì, grazie ad uno stratagemma, gli agenti delle Volanti sono riusciti ad entrare all’interno dell’abitazione, dove hanno rinvenuto e sequestrato cocaina, marijuana, strumenti per la partizione ed il confezionamento della droga e più di 1.300 euro in contanti.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Nello specifico, gli operatori hanno rinvenuto all’interno di un armadio più di 67 grammi di cocaina, suddivisa in 6 involucri e altri due involucri contenenti più di 21 grammi di hashish. Inoltre, occultati tra i vestiti, sono stati trovati un bilancino elettronico di precisione, un grosso coltello con evidenti residui di hashish e la somma di euro 1.310 in contanti.

All’interno del vano contenitore del letto, infine, sono stati rinvenuti due panetti di hashish, per un peso complessivo di 200 grammi.
Alla luce delle emergenze investigative, i quasi 300 grammi di droga sono stati sequestrati e il 34enne è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
In attesa della convalida, il cittadino straniero – pregiudicato per reati specifici – è stato condotto presso la Casa Circondariale di Vicenza.
Questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto nei confronti del 34enne la misura degli arresti domiciliari presso l’abitazione della sorella.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...