Milano, attacco hacker ai sistemi informatici di un ospedale

Al Fatebenefratelli e Sacco si sono verificati gravi problemi tecnici all'infrastruttura informatica aziendale in seguito all'attacco hacker

Milano, attacco hacker ai sistemi informatici di un ospedale.

Attacco hacker ai sistemi informatici dalle ore 3 di domenica 1° maggio, verso i presidi Ospedalieri e territoriali dell’ASST Fatebenefratelli Sacco. Per questo si sono verificati gravi problemi tecnici all’infrastruttura informatica aziendale.

L’attacco è stato rivolto alle infrastrutture dei siti Fatebenefratelli e Sacco che impattava sul funzionamento di tutte le sedi aziendali (Buzzi, Melloni, e 33 sedi territoriali).

L’azione, che sta pesando su tutti i sistemi aziendali, ha attaccato i servizi di base dell’infrastruttura, nonostante l’accrescimento delle misure di sicurezza poste in essere negli ultimi mesi.

Tutti gli specialisti competenti stanno operando per tentare un ripristino dei sistemi che, tuttavia, stante l’entità, la portata e l’estensione, non ha al momento tempi definibili.

Sono stati allertati anche i servizi di sicurezza informatica regionali e la Polizia postale, che hanno inviato sul posto i propri specialisti per supportare le attività dei tecnici. Sarà anche presentata denuncia agli organi competenti.

A causa di queste problematiche tecniche all’infrastruttura informatica aziendale, il 2 maggio e il 3 maggio, i Pronto Soccorso e i Punti Prelievo dei presidi ospedalieri dell’ASST Fatebenefratelli Sacco (Fatebenefratelli, Sacco, Buzzi e Melloni) saranno in grado di accettare gli accessi dei pazienti in maniera limitata e solo attraverso modulistica cartacea.

Areu ha già provveduto a dirottare tutte le emergenze su altri presidi ospedalieri milanesi.

Per gli stessi motivi potranno esserci disagi anche nelle erogazioni delle prestazioni ambulatoriali negli ospedali e presso le sedi territoriali. Le visite ambulatoriali prenotate e le attività di pre ricovero sono comunque garantite.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...