Cagliari, incidente nella notte a Dolianova

Deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per guida in stato di ebbrezza alcolica, fuga e omissione di soccorso alle persone rimaste ferite nel sinistro, un 33enne di Sant'Andrea Frius, commerciante, incensurato

Cagliari, incidente nella notte a Dolianova.

Stanotte attorno alle 4:30 a Dolianova, un equipaggio del Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, ad esito dei rilievi su un sinistro stradale con feriti, ha deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per guida in stato di ebbrezza alcolica, fuga e omissione di soccorso alle persone rimaste ferite nel sinistro, un 33enne di Sant’Andrea Frius, commerciante, incensurato.

Questi, attorno alle ore 23:45 circa a Soleminis, sulla strada statale 387 al km 14, mentre era alla guida di un’autovettura Volkswagen, di proprietà del padre convivente, in seguito a un sorpasso non consentito, nel rientrare nella propria corsia aveva tamponato l’autovettura Kia, di proprietà e condotta da un 66enne cagliaritano.

A bordo di quel mezzo vi era anche la moglie 64enne dell’autista. Dopo l’urto l’uomo si era dato alla fuga, evitando di fornire assistenza alle persone occupanti l’altro veicolo. A seguito di immediate ricerche da parte dei carabinieri, attorno alla 00:30, il responsabile del sinistro è stato intercettato a Donori, sempre sulla strada statale 387 al km 23 + 300 dallo stesso equipaggio del Radiomobile e da una pattuglia della Stazione di Senorbì che, su indicazioni della prima si era fatta incontro al mezzo in fuga.

Sottoposto a test con etilometro l’uomo è risultato positivo con valori alcolemici varianti tra 1,58 e 1,51 grammi per litro. Gli veniva pertanto ritirata la patente di guida. Sul luogo del sinistro è intervenuto personale del 118 che ha prestato le prime cure ai due coniugi infortunati che successivamente sono stati visitati presso il pronto soccorso dell’ospedale “Brotzu”.

L’autovettura pirata è stata restituita al legittimo proprietario. I veicoli sono risultati essere entrambi marcianti, la documentazione di guida, di circolazione ed assicurativa di entrambe le auto erano in regola.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...