fbpx

Serie A, 9^ giornata: l’Inter riparte con Thuram e Lautaro, il Napoli ritrova il miglior Kvara

La Lazio supera il Sassuolo in trasferta

Serie A, 9^ giornata: l’Inter riparte con Thuram e Lautaro, il Napoli ritrova il miglior Kvara.

 

Verona-Napoli (1-3)

Al Bentegodi si affrontano due squadre a caccia di punti preziosi per recuperare posizioni in classifica. Gli uomini di Garcia – messo in discussione durante la sosta – possono agganciare provvisoriamente Juve e Fiorentina al terzo posto. Persi Osimhen e Anguissa per infortunio, il tecnico francese schiera titolari Cajuste e Raspadori. Baroni ritrova Dawidowicz al centro della difesa. Folorunsho fa coppia con Ngonge alle spalle di Djuric.

Prova molto positiva della squadra di Garcia fin dai primi minuti di gioco. Dopo due occasioni consecutive dei padroni di casa su calcio piazzato, il Napoli inizia a gestire il possesso e sblocca il risultato grazie a Politano, che liberissimo, ben servito da Raspadori, deposita la palla in rete col piatto sinistro. Al 43’ una ripartenza letale dei campioni d’Italia porta alla rete di Kvaratskhelia. Finta col destro e botta col mancino basso sul primo palo, non c’è scampo per Montipò.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Dopo 10 minuti dall’inizio della ripresa, arriva la seconda rete di Kvaratskhelia. Politano manda ancora in porta il compagno con un’apertura in campo aperto. Il georgiano rientra sul destro e fredda il portiere avversario. Il gol del 1-3 arriva al 60’. Faraoni crossa dalla destra, Rrahmani non ci arriva di testa e inganna Di Lorenzo. Sul rimpallo arriva un tiro fortissimo di Lazovic, che gonfia la rete e riaccende le speranze degli scaligeri.

 

Torino-Inter (0-3)

I nerazzurri non possono sbagliare la trasferta all’Olimpico Grande Torino. La squadra di Inzaghi, dopo il pareggio casalingo prima della sosta con il Bologna, è stata sorpassata in classifica dal Milan e ha voglia di riscatto. Il Toro, a secco di gol da tre partite, è in crisi d’identità. Poche sorprese nell’11 scelto dal tecnico nerazzurro: Darmian fa rifiatare Dumfries a destra, riposo per Bastoni in difesa. Juric, vista l’assenza dell’infortunato Zapata, sceglie Pellegri come terminale offensivo.

Nella prima frazione, l’Inter controlla il gioco ma non riesce ad impensierire mai Milinkovic Savic. Nella parte finale dei primi 45 minuti, emerge il Torino, che confeziona due importanti occasioni da gol. Al 59’ entra ed è subito decisivo Dumfries. L’olandese punta Rodriguez e mette in mezzo per Thuram, che batte agevolmente Milinkovic con un destro all’angolino basso.

Il secondo gol dell’Inter arriva dopo meno di 10 minuti. Corner di Cahlanoglu, Acerbi pizzica la palla sul primo palo e trova la deviazione aerea decisiva di Lautaro sul secondo. Nel recupero, Marchetti concede un rigore alla squadra di Inzaghi, dopo un’accelerazione di Mkhitaryan che viene steso da Ilic. Çalhanoğlu, freddissimo dal dischetto, trasforma il penalty con un destro ad incrociare.

thuram

 

Sassuolo-Lazio (0-3)

Il Sassuolo ha perso le ultime tre partite di Serie A contro la Lazio. La squadra di Sarri è a caccia di punti per recuperare terreno in campionato. Le scelte di Sarri (squalificato): in attacco il tridente Castellanos, Felipe Anderson e Pedro. Immobile e Zaccagni in panchina. Guendouzi preferito a Kamada. Le scelte di Dionisi: Pinamonti punta centrale, Castillejo trequartista, Berardi e Laurienté gli esterni.

Il primo gol dei biancocelesti arriva dai piedi di Felipe Anderson. Luis Alberto ruba il pallone a Ruan, Castellanos smista per il brasiliano, che in area, supera Consigli con freddezza. Il raddoppio arriva al minuto 35. Cross di Felipe Anderson, Boloca non riesce a liberare, Luis Alberto batte il portiere avversario con un delizioso tocco sotto. Entrambi i gol nascono da svarioni della difesa neroverde.

Numerose le occasioni per la Lazio anche nella ripresa. Consigli evita più volte il terzo gol. Solo legni per gli sfortunati Cataldi e Zaccagni. Nel prossimo turno di campionato, per il Sassuolo impegno in casa contro il Bologna, la Lazio ospiterà all’Olimpico la Fiorentina.

luis alberto

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×