fbpx
CAMBIA LINGUA

Castagneto Carducci (LI): sospesa un’attività che impiegava lavoratore in nero, irregolare sul territorio nazionale.

Controlli dei Carabinieri per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Sospesa un’attività che impiegava un lavoratore in nero, irregolare sul territorio nazionale.

Castagneto Carducci (LI): sospesa un’attività che impiegava lavoratore in nero, irregolare sul territorio nazionale.

L’azione di monitoraggio, condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Livorno e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, è rivolta alle attività commerciali ed i pubblici esercizi in chiave di sicurezza sui luoghi di lavoro, tutela dei lavoratori e contrasto al lavoro nero, garantendo così una cornice di sicurezza e legalità anche per gli avventori.
In tale ambito, un controllo effettuato a Castagneto Carducci ha portato i militari a sospendere l’attività di una ditta individuale operante nel settore agricolo fino a quando le criticità riscontrate non saranno sanate. È emerso, infatti, che 1 lavoratore su 4, pari al 25% del totale dei lavoratori presenti al momento dell’accesso, era privo di contratto di lavoro risultando di fatto “in nero”. Non solo, lo stesso, di origini extracomunitarie, era anche privo di permesso di soggiorno e quindi irregolare sul territorio nazionale. I Carabinieri hanno quindi proceduto alla denuncia in stato di libertà all’AG della titolare, una 27enne residente nel grossetano, e ad elevarle sanzioni per un totale di 6.820 euro.

Castagneto Carducci (LI): sospesa un’attività che impiegava un lavoratore in nero, irregolare sul territorio nazionale.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×