Piacenza, una mostra di Natale per valorizzare il patrimonio artistico della città

Dai Musei Capitolini di Roma un capolavoro di Rubens

Piacenza, “A Natale, Piacenza regala l’arte”: così l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi riassume l’intento e l’importanza della mostra “Rubens, la Lupa e il Barocco – Un capolavoro dei Musei Capitolini a Piacenza”, che dal prossimo fine settimana vedrà esposto, nella cornice degli Appartamenti Stuccati di Palazzo Farnese, un capolavoro del grande artista fiammingo del ‘600, in prestito dai Musei Capitolini di Roma.

“È frutto di un’importante collaborazione – sottolinea l’assessore – che ha visto al centro stretti rapporti tra la Galleria Ricci Oddi ed i Musei Capitolini, la città di Piacenza e Roma Culture; rapporti aperti in occasione della grande mostra su due sedi dedicata a Gustav Klimt, che approderà a Piacenza in versione nuova e complementare rispetto a quella romana dal 5 aprile 2022, e che si arricchiscono con questo prestigioso prestito.

L’ingresso, gratuito negli orari di apertura dei Musei Civici di Piacenza, sarà possibile da sabato 18 dicembre godendo di un percorso dedicato, con l’accompagnamento di guide esperte, che porterà fino al dipinto di uno dei più grandi maestri del Barocco, Peter Paul Rubens, raffigurante una meravigliosa Lupa che allatta Romolo e Remo.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Si tratta di una tela che non solo ha uno straordinario rilievo dal punto di vista storico-artistico, ma che richiama con evidenza le origini più antiche della nostra città, valorizzando ulteriormente quel prezioso patrimonio su cui, con l’apertura della nuova sezione Romana del Museo Archeologico nel maggio scorso, abbiamo finalmente potuto accendere i riflettori”.

L’accesso alla mostra avverrà da un ingresso apposito. Il dipinto, imponente olio su tela, sarà affiancato da approfondimenti dedicati all’iconografia della Lupa capitolina nell’arte, al Barocco di cui Peter Paul Rubens è indiscusso e riconosciuto maestro e non mancheranno numerosi collegamenti con le opere dedicati alle vicende di Papa Paolo III Farnese: “Anche da qui – precisa Papamarenghi – deriva la scelta della sua collocazione in una cornice, quella degli Appartamenti Stuccati, che mira proprio a valorizzare anche il patrimonio artistico della nostra Città oltre a dedicare particolare attenzione alla fruizione della meravigliosa opera in arrivo da Roma”.

“Mi piace pensare a questo evento – rimarca l’assessore – come a un vero e proprio regalo che le Istituzioni culturali unite fanno alla comunità piacentina e a tutti i visitatori che vorranno venire a scoprire la ricchezza culturale della città nel periodo festivo. Un dono speciale che rimarca sempre più l’unità d’intenti che desideriamo far crescere per la promozione di Piacenza; a questo proposito, nel rivolgere un sentito e doveroso ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo importante progetto – analogo per la sua impostazione ad altri solitamente realizzati solo dalle più grandi città – vorrei sottolineare in particolare la sensibilità e la visione lungimirante del CdA della Galleria Ricci Oddi, a partire del presidente Fernando Mazzocca, e della direttrice Lucia Pini, particolarmente attenta ed attiva anche nell’ottica di una sinergia tra Istituzioni culturali dalla quale possono nascere solo grandi opportunità per tutta Piacenza, permettendo così di scrivere una pagina culturale inedita e di assoluta importanza anche per la pinacoteca di via San Siro e per la sua prestigiosa collezione. Mi sia permesso ricordare il generoso impegno della Sovrintendente Capitolina Maria Vittoria Marini Clarelli, alla quale – così come al Direttore Claudio Parisi Presicce – va il ringraziamento più vivo”.

È il Ritratto di signora di Gustav Klimt della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi – così aggiunge il Presidente Fernando Mazzocca – ad aver innescato il processo che porta oggi uno dei più apprezzati capolavori di Rubens nelle sale di Palazzo Farnese: l’eccezionale opportunità è infatti frutto del prestito di scambio attraverso il quale l’amministrazione capitolina ha inteso sottolineare e contraccambiare l’importanza di un altro prestito, quello – appunto – della tela di Klimt, attualmente esposta alla mostra dedicata al grande artista viennese in corso a Roma.

L’apertura al pubblico della mostra “Rubens, la Lupa e il Barocco” è fissata per sabato 18 e sarà preceduta da un’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità, con visita in anteprima per la stampa, che sarà comunicata nella giornata di domani.

L’ingresso, dal cortile monumentale di Palazzo Farnese, libero e gratuito e senza necessità di prenotazione, sarà possibile durante tutti gli orari di apertura dei Musei Civici di Piacenza fino a domenica 30 gennaio 2022.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...