Cagliari, dal 16 al 20 dicembre l’ottavo Across Asia Film Festival

Il festival torna in presenza

Cagliari, con una ventina di film, l’ottavo Across Asia Film Festival torna in presenza dal 16 al 20 dicembre 2021. Con un occhio particolare per il nuovo cinema femminile asiatico, il bizzarro giapponese, il cinema d’animazione coreano, la sperimentazione thailandese e cinese, la rassegna trova sostegno pieno dell’Amministrazione comunale. “Iniziative come questa hanno la capacità di mettere insieme espressioni e declinazioni artistiche e culturali che sanno valorizzare al meglio la città”, sottolinea l’assessora alla Cultura Maria Dolores Picciau.

Nato con l’obiettivo di far conoscere al pubblico la produzione cinematografica dell’Estremo Oriente, sviluppando scambi culturali internazionali e favorendo una più approfondita visione interculturale, il programma di AAFF include anche momenti di formazione e incontri con ospiti internazionali, che si snoderanno tra il Cinetetro Nanni Loy dell’ERSU, la Chiesa di Santa Chiara, il Museo D’Arte Siamese e l’ExMa.

“Il Festival arriva quest’anno alla sua ottava edizione”, ricorda Maria Paola Zedda che insieme a Stefano Galanti cura la direzione artistica. “Siamo felicissimi di poterla realizzare in presenza, con ospiti internazionali. Verrà a Cagliari il regista Taiki Sakpisit che ha visto recentemente il premio Fipresci il Festival Internazionale del Film di Rotterdam 2021, ospiteremo un collettivo indonesiano che si chiama Soy Division che darà occasione di porre l’accento sulla diaspora asiatica in Europa. Spazio anche alla cinematografia femminile e una mostra di un grande artista sardo, Igort, che ha investigato l’Oriente, in particolare la cultura giapponese: sarà inaugurata sabato 18 dicembre a mezzogiorno al Museo Stefano Cardu”.

Di questa mattina di martedì 14 dicembre, la presentazione alla MEM – Mediateca del Mediterraneo. All’incontro con la stampa anche Nevina Satta. “Agli appuntamenti del AAFF 2021, si aggiunge il programma dedicato ai bambini, che negli spazi allestiti con una sala cinematografica nell’Ex Manifattura Tabacchi di viale Regina Margherita, scopriranno tutta la straordinaria produzione del grande maestro dell’animazione nipponica, Miyazaki. Un bellissimo ponte virtuoso, tra il mondo dell’animazione che proprio all’Ex Manifattura con il progetto Nas trova un proprio spazio di produzione e formazione con giovani artisti sardi che sono ritornati da lunghe peripezie in giro per il mondo per fare animazione made in Sardegna, i grandi maestri del cinema nipponico e Igort a cui vine dedicata una importantissima mostra ai Musei Civici di Cagliari”.

Con l’intento di “valorizzare al meglio il lavoro degli operatori, esaltare la città nel panorama culturale nazionale e non solo”, ha annunciato l’assessora Picciau, “prevista una rivisitazione del regolamento comunale sui contributi per il prossimo anno”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...