fbpx
CAMBIA LINGUA

Lombardia World Summit, Malagò: «dalle Olimpiadi di Milano Cortina 4,5 miliardi di valore aggiunto»

Presentano mercoledì il nuovo bando da 1 milione di euro per il sostegno del movimento paralimpico

Lombardia World Summit, Malagò: «dalle Olimpiadi di Milano Cortina 4,5 miliardi di valore aggiunto».

«Milano Cortina 2026 genererà per ogni euro investito un ritorno di tre volte superiore. Lo hanno certificato le università di Ca’ Foscari e la Bocconi. Abbiamo investimenti per 1.5 miliardi, che genereranno 4.5 miliardi di valore aggiunto». Lo ha detto Giovanni Malagò, presidente del Coni, intervenendo a Lombardia World Summit in un confronto con Paolo Scaroni, presidente Eni e Ac Milan.

«Elevatissima, quindi, – ha aggiunto Malagòè la riconoscenza verso la Lombardia e Regione Lombardia, alle sue province che hanno dato tanto in termini di medagliere olimpico per la loro grande storia sportiva. A prescindere da quello che sarà l’aspetto sportivo, e dalle criticità che non mancano come non mancano altrove».

«Lo sport resta sempre popolare, tutte le manifestazioni, lo abbiamo visto anche recentemente, sono sold out – ha detto in conclusione Malagò -. Nessun freno per l’incoming turistico, nonostante le tensioni e gli scenari internazionali; venderemo 1,6 milioni di biglietti con una proiezione di 2 milioni in funzione dell’infrastrutturazione complessiva di cui l’evento potrà godere».

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Intanto, mercoledì, è iniziato un nuovo percorso per il movimento paralimpico lombardo, che beneficerà di ulteriori fondi volti alla promozione dei valori e della pratica sportiva per tutte le persone con disabilità.

Una tappa importante verso le prossime Paralimpiadi Italiane 2026. Presso la sede della Fondazione Milano Cortina 2026, a Milano, si è svolta mercoledì la conferenza stampa di presentazione della delibera regionale che riconosce contributi economici per l’acquisto di ausili e protesi per lo svolgimento di attività sportive amatoriali di persone con disabilità fisica. Il Sottosegretario con delega allo Sport e ai Giovani di Regione Lombardia, Lara Magoni, ex atleta, si è spesa in prima persona per questo provvedimento.

La misura sostiene concretamente l’attività motoria e sportiva amatoriale consentendo alle persone con disabilità di vivere un’esperienza profondamente formativa e terapeutica come lo sport. Complessivamente sono a disposizione delle Ats lombarde 947.504 euro. I beneficiari sono persone, residenti in Lombardia, amputate, affette da paraparesi, paraplegia o tetraparesi, oltre agli invalidi civili, di età compresa tra i 10 e i 64 anni, aventi i requisiti clinici funzionali idonei per accedere ai bandi.

malagò

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×