fbpx

Lecco: mercoledì 15 marzo  va in scena al Cineteatro Palladium di Lecco “Arlecchino muto per spavento”. 

A Lecco gli ultimi due spettacoli che chiudono la stagione teatrale 2022/2023 che nel mese di marzo ha portato sul palco diversi altri spettacoli che hanno avuto grande successo.

Lecco: mercoledì 15 marzo  va in scena al Cineteatro Palladium di Lecco “Arlecchino muto per spavento”. 

Volgono alla conclusione le rassegne di prosa Blu e Arancio della Stagione Teatrale 2022/2023, promossa dal Servizio Cultura e Grandi Eventi del Comune di Lecco: in programma mercoledì 15 e 29 marzo rispettivamente “Arlecchino muto per spavento” e “Dell’amore le gioie e gli inganni”, entrambi in programma al Cineteatro Palladium di Lecco.

I due spettacoli concludono le rassegne che hanno messo in scena da ottobre 2022 e fino a marzo 2023 altri sei appuntamenti: da “La corsa dietro al vento” di Dino Buzzati, “Giobbe – Storia di un uomo semplice” di Joseph Roth, fino ad arrivare a “Le nostre anime di notte”, “Supplici”, “Sogno di una notte di mezza estate” e “Oylem Goylem”.

Lecco: Mercoledì 15 marzo  va in scena al Cineteatro Palladium di Lecco "Arlecchino muto per spavento"

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Mercoledì 15 marzo alle 21 si terrà “Arlecchino muto per spavento”, con la regia di Marco Zoppello. Si è nel 1716, dopo circa quindici anni di esilio forzato i Comici Italiani tornano finalmente ad essere protagonisti del teatro parigino e lo fanno con una compagnia di tutto rispetto! Luigi Riccoboni in arte Lelio, capocomico della troupe, si circonda dei migliori interpreti dello stivale tra cui, per la prima volta in Francia, l’Arlecchino vicentino Tommaso Visentini (omen nomen), pronto a sostituire lo scomparso e amato Evaristo Gherardi. Ma il Visentini non parlava la lingua francese, deficit imperdonabile per il pubblico della capitale. Ed è qui che emerge il genio di Riccoboni nell’inventare un originale canovaccio dove il servo bergamasco diviene muto…per spavento!

Mercoledì 29 marzo alle 21 in scena “Dell’amore le gioie e gli inganni”, con la regia di Ugo Chiti. Prendere un pugno di novelle la cui distanza dal nostro XXI secolo è abissale. Giocare con i più grandi autori del ‘300. Costruire uno spettacolo di schermaglie amorose, di racconti di burle, di intrighi e di beffe, con un totale, assoluto, programmatico rispetto verso l’originale, con la volontà d’essere il più vicino possibile al pubblico e parlargli così vicino al cuore e allo spirito da fargli immaginare che queste storie nascano da lui stesso, che sia la sua memoria quasi a farle scaturire.

Tutti gli aggiornamenti relativi agli spettacoli teatrali sono presenti su Facebook alla pagina “Il Teatro della Società è in città – Lecco” e su Instagram a @teatrodellasocietaincitta.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×