fbpx

Pistole clandestine nell’Appennino bolognese: arrestato cittadino 50enne

L'uomo avrebbe sparato dei colpi contro 7/8 persone sospette, sostenendo di averle visto aggirarsi sotto casa.

Pistole clandestine nell’Appennino bolognese: arrestato cittadino 50enne.

Appennino bolognese: I Carabinieri della Stazione di Vado hanno arrestato un italiano sulla cinquantina per detenzione di arma clandestina. 

Alle ore 04:05 del 22 novembre 2023,  i Carabinieri della Centrale Operativa sono stati informati che nei pressi di un’abitazione dell’Appenino bolognese, erano stati esplosi dei colpi riconducibili a un’arma da fuoco. All’arrivo dei Carabinieri, il proprietario di casa, identificato in un italiano sulla cinquantina, li informava che era stato lui a sparare dei colpi contro 7/8 persone sospette che sosteneva di avere visto aggirarsi sotto casa e per avvalorare la sua versione, apriva un fornetto da cucina per cuocere le brioche ed estraeva l’arma utilizzata: una pistola semiautomatica vera, marca Pietro Beretta, calibro 7,65, col colpo in canna, sicura disinserita e pronta al fuoco. I Carabinieri, dopo aver messo in sicurezza l’arma e accertato che la matricola era abrasa, l’hanno sequestrata unitamente a diciotto proiettili, mentre l’uomo è stato arrestato. Inoltre, i militari, controllando l’area circostante, hanno trovato tre bossoli per terra e scoperto che uno dei proiettili esplosi aveva colpito lo sportello lato passeggero dell’auto della moglie dell’uomo, parcheggiata davanti a casa.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, l’uomo è stato tradotto in carcere. L’arresto è stato convalidato dal Giudice e il soggetto è stato rimesso in libertà con l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

CARABINIERI

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×