fbpx

Bressanone: disposta la chiusura della discoteca “Max” da parte del questore di Bolzano

Necessaria la sospensione della licenza della discoteca Max a Bressanone a causa di diversi episodi delittuosi che si sono susseguiti per diversi mesi nel locale.

Bressanone: disposta la chiusura della discoteca “Max” da parte del questore di Bolzano.

Il Questore di Bolzano ha disposto, ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, la sospensione per 5 giorni della licenza d’esercizio della discoteca “Max”, sita a Bressanone in via Laghetto n. 30.

Per diversi mesi all’interno e nei pressi del locale si sono susseguiti episodi di illegalità, anche gravi, rilevati dagli operatori della Polizia di Stato e dall’Arma dei Carabinieri costretti ad intervenire, in alcuni casi, per responsabilità degli addetti alla sicurezza. Il ripetersi di episodi delittuosi di rilievo, derivanti anche da uso di sostanze stupefacenti e abuso di sostanze alcoliche, ha determinato in molti casi le proteste della cittadinanza.

La sospensione della licenza si è resa, pertanto, necessaria per sottrarre temporaneamente tale punto di ritrovo agli abituali frequentatori e per evitare che si possano ripetere episodi analoghi, in grado di turbare l’ordine pubblico, la sicurezza e la salute dei cittadini.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Bressanone: disposta la chiusura della discoteca "Max" da parte del questore di Bolzano

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×