Milano, torna il Festival delle Abilità: l’arte d’ispirare

Dal 16 al 25 settembre 

Milano, torna il Festival delle Abilità: l’arte d’ispirare.

Tutto pronto per l’atteso ritorno del Festival delle Abilità, con il Patrocinio della Camera dei Deputati, giunto alla quarta edizione che nasce dalla volontà di alcuni giornalisti di creare un luogo dove l’arte e la cultura siano realmente fruibili da tutti. Il tema di quest’anno è “l’arte d’ispirare”. Perché? Il tempo che ci attraversa ha un bisogno diffuso di fonti d’ispirazione, di messaggi, di storie positive da cui trarre energia, esempio e metamorfosi. L’arte produce trasformazione sociale. È il segno del tempo che ci aspetta. Chi ci ispira accende una luce nella penombra e ci aiuta a trovare (o a ritrovare) la nostra strada.

Il 24 e il 25 settembre, con un FuoriFestival dal 16 al 23, il Festival delle Abilità porterà nuove forme di visione sull’accessibilità a mostre, teatro e dibattiti. E si comincia proprio dalla scelta del luogo dove gli eventi si svolgeranno: la Biblioteca Chiesa Rossa è diventata il fulcro del circuito bibliotecario milanese come esempio virtuoso di accessibilità. Oltre agli spazi fruibili alle persone con disabilità, sono già presenti corner dedicati ai libri fruibili alle persone con disabilità cognitiva.

Si inizia il 16 settembre con l’inaugurazione della mostra fotografica RiScatto, realizzata da Claudia Reali e Peter Bescapè dell’associazione Laboratorio eccellenze italiane. Questa mostra vuole essere un esempio virtuoso di come rendere accessibile anche le immagini. Grazie a un QR-code si accede ad un’audiodescrizione realizzata con la metodologia DescriVedendo a cura dell’Associazione nazionale subvedenti che consente alle persone di “vedere” le fotografie con gli occhi della mente attraverso la potenza evocativa del linguaggio. La voce narrante è del giovane attore italo-romeno Vlad Scolari, direttore artistico del Festival e si fonde con quella dei protagonisti ritratti in foto che si raccontano per immergere i visitatori in un’esperienza intima e suggestiva. 

Nel ventennale dalla scomparsa di Pierangelo Bertoli, la sera del 16 settembre andrà in scena lo spettacolo teatrale “Eppure il vento soffia ancora, una serata con Pierangelo Bertoli”, con Bruno Contardi e musica di Marco Cavina.

Il weekend del 24 e 25 settembre inizierà il vero Festival che quest’anno avrà come testimonial Totò Cascio, diventato famoso in tutto il mondo nel 1988 interpretando il piccolo Salvatore in “Nuovo Cinema Paradiso”, capolavoro di Giuseppe Tornatore e vincitore di molti premi, tra cui l’Oscar come miglior film straniero. L’attore nel corso degli anni ha gradualmente perso la vista a causa della retinite pigmentosa e di recente ha scritto il libro La gloria e la prova. Il mio Nuovo Cinema Paradiso 2.0, che presenterà sabato 24 settembre.

Come in ogni edizione, sarà realizzato un nuovo murales, grazie alla collaborazione di Davide Ratti, in arte Ratzo, e Tizio Tiziano, artista cieco, che nelle passate edizioni ha già portato la sua arte al Festival.

E durante la settimana della Fashion Week sarà fondamentale parlare anche di moda adaptive, con un talk sulla moda accessibile, in un intervento che coinvolgerà referenti dell’Istituto Europeo di Design e la stilista Diletta Cancellato che, insieme a Leonardo Cardo e Kechic sartoria afro-occidentale, offriranno uno sguardo nuovo sulla concezione della moda.

Per i più piccoli tanti laboratori e un imperdibile spettacolo teatrale de Il Piccolo Principe. E poi ancora incontri, dibattiti, presentazioni di libri, laboratori per operatori del terzo settore, musica dal vivo e molto altro.

Qui il programma completo

Ladri di Carrozzelle

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...