IL MILAN IN EUROPA TORNA STELLARE: 3 a 0 CONTRO IL LUDOGORETS

195

Atmosfera bollente alla Ludogorets Arena in Bulgaria, e non per la temperatura di circa 2 gradi, dove il Milan di Gattuso vuole continuare la sua striscia positiva. Dunque squadra che vince non si cambia, soliti 11 di Ferrara in campo con Cutrone in avanti supportato da Suso e Chalanoglü. I rossoneri partono a rilento e subiscono presto la foga della squadra bulgara, che di bulgaro ha ben poco, solo 2 dei titolari lo sono, Plastun e l’attaccante Marcelinho per’altro naturalizzato. Al 4′ del primo tempo Abate si fa beffare da Lukoki sulla sinistra e lo stende, cartellino giallo e punizione sulla quale lo stesso Lukoki prova a sorprendere Donnarumma ma la palla sorvola la traversa. Al 20′ bella azione dei rossoneri Bonaventura allarga per Cutrone che prova il tiro mancino ma si fa deviare in angolo dalla difesa. Partita piena di errori di palleggio anche per le condizioni del terreno di gioco non perfette ma è il Ludogorets che cerca di tenere maggiormente la palla mentre il Milan si affida alle ripartenze, mentre il primo tempo sembra terminare a reti inviolate ecco il solito Cutrone sbucare in mezzo alla difesa su un cross di chalanoglü. Disattento il Ludogorets. Secondo tempo che parte ancora con il Ludogorets arrembante e al 55′ dyakov centra in pieno l’incrocio dei pali con un gran destro. Passano pochi minuti e al 64′ il Milan raddoppia con Rodriguez su calcio di rigore, a questo punto si spegne piano piano l’entusiasmo del Ludogorets e a tempo ormai scaduto arriva anche il terzo gol, palla in mezzo per Andre Silva che lisciando smarca il neo entrato Borini che calcia con il destro.
La partita termina così con un 3 a 0 in trasferta che lascia tranquillo Gattuso in vista del ritorno a San Siro. Il Milan può tornare a concentrarsi sulla sua risalita in campionato.

Articolo di Federico Perricone


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...