Vicenza, il Comune inizia a scrivere il Piano strategico dello sport

Celebron: “Uno strumento per pianificare nei prossimi anni le decisioni in ambito sportivo a partire dall'ascolto di cittadini e associazioni"

Vicenza, con l’avvio dell’iter per l’individuazione del professionista che si occuperà della elaborazione del progetto per un importo di 30 mila euro, entra nel vivo la definizione del Piano strategico dello sport del quale il Comune di Vicenza intende dotarsi entro il 2021, nel rispetto di quanto previsto dalle linee programmatiche di mandato per l’area delle attività sportive.

“Come sta avvenendo con il Piano urbano della mobilità sostenibile, abbiamo deciso di intraprendere il percorso verso la redazione di un Piano strategico dello sport per pianificare in modo mirato le decisioni in ambito sportivo in città da qui ai prossimi anni, a partire dall’ascolto di cittadini e associazioni – spiega il vicesindaco con delega alle attività sportive Matteo Celebron – . Attraverso la somministrazione di sondaggi e l’analisi delle buone pratiche delle oltre 140 associazioni sportive cittadine potremo arrivare ad una mappatura della pratica sportiva a Vicenza e, successivamente, ad una progettualità strategica sia per quanto riguarda l’investimento nell’impiantistica cittadina che l’adozione di politiche per la promozione sportiva calate sui bisogni reali dei suoi abitanti, anche mediante la valorizzazione di luoghi all’aperto per la pratica sportiva, come accaduto con la Libera palestra del Retrone nel quartiere dei Ferrovieri”.

“Fare un piano strategico dello sport significa, infatti, guardare allo sport da un punto di vista globale – ha precisato Celebron –, non solo per le attività promosse dalle associazioni sportive ma nell’ottica che lo sport diventi un motore di sviluppo economico e sociale di tutta la città. La redazione del piano si colloca nell’ambito di un progetto più ampio di riorganizzazione dell’attività sportiva in città che ha visto la stesura del nuovo regolamento per l’utilizzo degli impianti sportivi e che passerà attraverso il riordino e la rimodulazione delle relative tariffe”.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Si tratta di un nuovo strumento di cui si doterà la città e che supporterà le azioni di pianificazione strategica e l’adozione di decisioni nel settore dello sport, con riferimento alla valorizzazione del ruolo fondamentale di associazioni e società sportive; al rapporto tra impianti/attrezzature per la pratica sportiva e spazi urbani dei quartieri dove realizzare integrazione sociale, cura delle persone, sviluppo del benessere psico-fisico e della salute; alla promozione della città e del suo territorio attraverso eventi e manifestazioni di rilievo a carattere sportivo.

Sono vari gli obiettivi che si prefigge il piano: integrare lo sport e l’attività fisica nelle politiche urbane per migliorare la salute e la qualità della vita dei cittadini nel loro ambiente, luogo di socializzazione e di inclusione sociale; valorizzare il ruolo delle associazioni e delle società sportive del territorio per favorire la costruzione di reti di collaborazioni e scambi di buone pratiche, di progettualità per promuovere e supportare lo sviluppo dello sport, in particolare per i giovani e le categorie più fragili; arricchire e diversificare l’offerta della pratica sportiva in città per le diverse fasce di età, anche attraverso il miglioramento della fruibilità delle strutture e delle attrezzature sportive presenti; promuovere lo sport come fattore di valorizzazione territoriale, per favorire l’attrazione di investimenti e lo sviluppo economico.

Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro il 23 aprile 2021 con le modalità indicate nell’avviso pubblicato sul sito del Comune a questo link.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...