fbpx
CAMBIA LINGUA

Salvini: «In ogni classe non più del 20% di alunni stranieri»

Il ministro dice la sua sul caso Pioltello: «Un arretramento chiudere la scuola per il Ramadan»

Salvini: «In ogni classe non più del 20% di alunni stranieri».

Sul caso Pioltello interviene anche il vicepremier Matteo Salvini. Il leader della Lega considera «un arretramento» la chiusura della scuola per la fine del Ramandan, al punto da proporre la quota massima di «un 20% di bambini stranieri in una classe».

Dichiarazioni che arrivano dopo che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva espresso apprezzamento per il lavoro «che il corpo docente e gli organi di istituto svolgono nell’adempimento di un compito prezioso e particolarmente impegnativo».

Salvini ha argomentando così la sua tesi: «Non credo che in nessun Paese islamico chiudano per la Santa Pasqua o per il Santo Natale – dice il vicepremier -. Finché l’Islam non si darà una struttura e non riconoscerà la parità tra uomo e donna chiudere la scuola mi sembra un pessimo segnale. È un segnale di cedimento e arretramento chiudere per il Ramadan».

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«Se hai tanti bambini che parlano lingue diverse e non parlano l’italiano è un caos. Bisogna controllare la presenza di bambini. Un 20% di bambini stranieri in una classe è anche stimolante ma quando gli italiani sono il 20% dei bambini in classe, come fa una maestra a spiegare?», si interroga il segretario del Carroccio.

A Pioltello intanto le polemiche non si placano. I genitori degli alunni dell’istituto Comprensivo Iqbal Masih, finito al centro delle polemiche dopo la decisione di chiudere il 10 aprile nel giorno di fine Ramadan, sono divisi tra chi vede la decisione come un segno di integrazione e chi non condivide la scelta.

E arriva un nuovo caso da Renate in Brianza, dove la celebrazione di Eid al-Fitr si terrà negli spazi dell’oratorio. «Sarebbe un po’ come celebrare la Pasqua in una Moschea, che senso ha?», si è chiesto il consigliere regionale leghista Daniele Ripamonti.

Salvini In ogni classe non più del 20 di alunni stranieri

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×