Milano, una targa dedicata a Carla Fracci nella via Tommei dove visse l’inizio della sua carriera

Dopo la dedica di un tram bianco e gli onori del Famedio, il ricordo della stella della danza

Milano, “Qui visse dal 1945 al 1959 e mosse i primi passi di danza Carla Fracci tra le più grandi ballerine del ventesimo secolo dai cortili di Calvairate al Teatro Alla Scala fino ai palcoscenici di tutto il mondo”.

Recita così la targa svelata questa mattina in via Ugo Tommei 2 alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale, del marito dell’étoile il Maestro Giuseppe Menegatti e dei rappresentanti dell’associazione culturale La Loggia di Calvairate.

Dopo la dedica di un tram bianco della linea 1, la stessa sulla quale lavorava il padre dipendente di ATM, e gli onori del Famedio, il Pantheon cittadino, il Comune di Milano ha raccolto con favore la proposta dell’associazione culturale La Loggia di Calvairate di ricordare la ballerina scomparsa lo scorso 27 maggio con una targa sull’edificio di via Ugo Tommei 2, dove visse dal 1945 al 1959, proprio negli anni in cui iniziò la sua straordinaria carriera, cominciata nel 1946 con l’iscrizione alla scuola di ballo del Teatro alla Scala, dove si sarebbe poi diplomata nel 1954.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

La proposta era stata valutata con favore dal Comitato di coordinamento “Milano è Memoria”, impegnato per conto dell’Amministrazione a conservare e trasmettere il significato e il valore della memoria.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...