fbpx

Catania Tu-Go, altri 4400 abbonamenti per viaggiare un anno su bus e metro con soli 20 euro annui

Lo ha stabilito la giunta Trantino che grazie ad una delibera proposta dell'assessore alle politiche comunitarie Sergio Parisi

Catania Tu-Go, altri 4400 abbonamenti per viaggiare un anno su bus e metro con soli 20 euro annui.

A Catania sono stati aperti ieri i termini per la sottoscrizione on line di altri 4400 nuovi abbonamenti annuali a 20 euro l’anno, destinati solo ai nuovi fruitori che vogliono utilizzare i mezzi pubblici di trasporto ( bus e metro, senza limiti di corse, ad esclusione delle linee Amts Alibus e 524) e per l’accesso gratuito ai parcheggi scambiatori di via Due Obelischi e Nesima.

Lo ha stabilito la giunta Trantino che grazie ad una delibera proposta dell’assessore alle politiche comunitarie Sergio Parisi, ha reperito i fondi variando il bilancio di previsione e incrementando le risorse in entrata, attingendo ai residui dei fondi del Pon Metro 2014-20, con un abbattimento dei costi degli abbonamenti del 95% e la gratuità totale per i disabili. Un’iniziativa di mobilità sostenibile integrata, denominata Catania Tu-Go, che nei due anni precedenti ha registrato l’adesione di quasi 18mila utenti del trasporto pubblico a Catania.

È possibile richiedere l’emissione del Voucher attraverso la piattaforma “Catania Semplice”, all’interno del portale del Comune di Catania fino alle ore 14 del 18 dicembre.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’utente, dopo aver effettuato l’accesso attraverso Spid o Cid, potrà procedere alla richiesta per se o per altre persone. All’istanza occorre allegare una copia del documento di identità in corso di validità del richiedente.

Per completare la procedura, 48 ore dopo aver fatto la richiesta attraverso la piattaforma “Catania Semplice”, bisogna acquistare digitalmente l’abbonamento per un anno previo pagamento di soli 20 euro, attraverso l’App ufficiale Fce Catania, aggiornata all’ultima versione disponibile gratuitamente sia per Ios che per Android sui rispettivi store digitali.

«Un provvedimento che arriva giusto in tempo nel periodo pre natalizio – hanno detto il sindaco Trantino e l’assessore Parisi mirato ulteriormente a incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico, su ferro o su gomma, anziché quello privato, sulla scia di uno straordinario successo già registrato di una concreta misura di sostegno della mobilità sostenibile che ha visto Catania essere la prima città in Italia a spendere in questo modo intelligente le risorse comunitarie del Pon Metro, in sinergia all’agenzia nazionale per i fondi di coesione e su base locale con Fce e Amts. Un ringraziamento particolare va ai dirigenti comunali Finocchiaro e Di Caro e a tutto lo staff delle politiche comunitarie per la celerità con cui hanno reso possibile che altri 4400 utenti possano viaggiare su Metro e Bus pagando una somma pressoché simbolica».

1043120b-9ff4-453c-8bfe-dbe2e31c330e

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×