fbpx

Bologna, dal Comune 100mila euro per progetti extrascolastici rivolti a ragazze e ragazzi con disabilità

frequentanti la scuola primaria, secondaria di primo e di secondo grado

Bologna, dal Comune 100mila euro per progetti extrascolastici rivolti a ragazze e ragazzi con disabilità

Si è conclusa la procedura di selezione di progetti extrascolastici rivolti a bambine e bambini, ragazze e ragazzi con disabilità frequentanti la scuola primaria, secondaria di primo e di secondo grado. Il Comune ha infatti destinato 100 mila euro, da assegnare attraverso un avviso pubblico per la concessione di contributi economici rivolto a Enti del Terzo Settore, imprese sociali e Libere Forme Associative, alla realizzazione di progetti volti a promuovere la qualificazione del tempo extrascolastico e percorsi per l’autonomia.

Le linee di intervento previste dal bando erano due: la prima, finanziata per 60 mila euro, riguardava percorsi volti a potenziare le autonomie personali, sociali e relazionali di ragazze e ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado; la seconda, finanziata per 40 mila euro, riguardava attività e laboratori ludico-ricreativi e di socializzazione per bambine e bambini, ragazze e ragazzi, iscritti alla scuola primaria oppure alla scuola secondaria di primo grado. Tutte le attività si svolgeranno in orario extrascolastico e nei periodi della sospensione delle attività curriculari.

Dei 19 progetti proposti ne sono stati ammessi al contributo cinque.

Per la linea di intervento 1 (autonomie personali e sociali), il progetto della Cooperativa Sociale Quadrifoglio S.C. Onlus propone attività e giochi per lo sviluppo delle autonomie come sport di squadra, laboratori creativi, di cucina e di pasta fresca, corsi di informatica, attività di sartoria e di lavorazione dei tessuti, attività di orticoltura e di cura del verde. Scu. Ter – Scuola Territorio Società Cooperativa Sociale promuove percorsi di esplorazione del territorio e di rafforzamento delle competenze affettive, sociali e relazionali. La Cooperativa Accaparlante, in RTI con Leggere Strutture Art Factory APS, DAS APS, Serendippo, La Fenice Cssd, propone diversi tipi di laboratori, tra cui danza, ceramica, pittura, fotografia.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Per la Linea di Intervento 2 (attività ludico ricreative e di socializzazione), AIAS Bologna Onlus, in RTI con Associazione Senza il Banco, offre un progetto centrato su attività laboratoriali (espressione corporea, gaming, arte, teatro, musica, pittura, scrittura), mentre ANGSA Bologna ETS – Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici in RTI con Lab@ Progetti Educativi per l’Autismo e Disabilità dello Sviluppo APS propone laboratori ludici, ricreativi e di socializzazione per bambine e bambini con autismo e disabilità dello sviluppo (arte, scienza, gioco, disegno e animazione).

I progetti presentati per lo sviluppo dell’autonomia si sono distinti per la varietà delle proposte, prevedendo attività a sostegno delle autonomie di base ma anche l’attenzione a sostenere i ragazzi e le ragazze nella nascita delle emozioni che accompagnano l’adolescenza. Per i partecipanti più piccoli il focus è stato sulla socialità e la condivisione durante attività di laboratorio di gioco di gruppo.

L’impegno del Comune di Bologna nel favorire la più ampia partecipazione è garantito dal fatto che, indipendentemente dalla fascia di età al quale il singolo progetto si rivolge, è prevista l’individuazione dei partecipanti alle attività in raccordo con i SEST dei Quartieri.

È inoltre previsto un monitoraggio e una verifica delle attività mediante un referente del Comune.

Bologna, dal Comune 100mila euro per progetti extrascolastici rivolti a ragazze e ragazzi con disabilità

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×