fbpx

Milano: Gucci fa il suo ritorno alla passerella della Fashion Week con una collezione ispirata agli anni 2000

In prima fila tante star da Nick Cave ad ASAP Rocky

Milano: Gucci fa il suo ritorno alla passerella della Fashion Week con una collezione ispirata agli anni 2000.

Gucci ha fatto un ritorno alla passerella della Milano Fashion Week con la sua prima collezione donna dopo l’uscita del precedente stilista, Alessandro Michele. Con abiti trasparenti, maxi-paillettes, calze colorate e perizomi in vista, la nuova collezione Autunno/Inverno 2023-24 – presentata come una fase di transizione prima del debutto ufficiale del nuovo direttore creativo, Sabato De Sarno – ci riporta negli anni Duemila.
Sul palco, le modelle hanno sfilato sulla passerella verde prato, indossando cappotti in pelliccia ecologica dai colori vivaci, lingerie in vista e sottovesti trasparenti.
La collezione femminile ha attinto dagli archivi della casa di moda italiana, utilizzando giacche lunghe in pelliccia ecologica colorata aperte su abiti lingerie, gonne trasparenti a vita bassa, perizomi a vista e longuette in pelle nera. Le scarpe e le borse presentate erano modelli d’archivio rivisitati per la generazione Z, mentre la seconda parte della sfilata, accompagnata dalla hit di Britney Spears, ha fatto un chiaro riferimento agli anni Duemila con occhiali a mascherina, paillettes, collant colorati e vita bassa.
La sfilata ha visto la presenza di molte star, tra cui Nick Cave, i Maneskin, Chiara Ferragni e ASAP Rocky. In particolare, attesissima la presenza di Rihanna, che probabilmente la popstar è rimasta in hotel con il figlio neonato.

Milano: Gucci fa il suo ritorno alla passerella della Fashion Week con una collezione ispirata agli anni 2000

 

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×