fbpx

Roma: 44° anniversario dell’uccisione del Maresciallo della Polizia di Stato Domenico Taverna ad opera di un commando delle Brigate Rosse.

Nel 2004 consegnata alla vedova una medaglia d'oro alla memoria e al valor civile.

Roma: 44° anniversario dell’uccisione del Maresciallo della Polizia di Stato Domenico Taverna ad opera di un commando delle Brigate Rosse.

Nella giornata di ieri ricorreva il 44° anniversario dell’uccisione del Maresciallo di Polizia di Stato Domenico Taverna ad opera di un commando appartenente all’organizzazione terroristica eversiva denominata “Brigate Rosse”.
Alle 12:00 di ieri, il Vicario del Questore di Roma Francesco Rattà, in suo ricordo, ha deposto una corona di alloro a nome del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Vittorio PISANI, sulla lapide collocata all’interno del Commissariato di Polizia di Stato “Appio Nuovo”, ove il sottoufficiale di Polizia di Stato prestava servizio all’epoca dell’attentato terroristico. Alla cerimonia hanno partecipato Autorità Civili, Militari e Religiose, insieme ai familiari e ai colleghi della vittima.
Il maresciallo Taverna, all’età di 58 anni, venne ucciso nei pressi della sua abitazione da un gruppo di terroristi, mentre si accingeva a recarsi al lavoro presso il Commissariato “Appio Nuovo”, dove era componente della Squadra di Polizia Giudiziaria. L’attentato venne poi rivendicato dalle “Brigate Rosse” con una telefonata ad un quotidiano romano e con un volantino fatto rinvenire in un cestino di rifiuti.
Le indagini della Polizia svolte dalla Digos romana consentirono, nel 1982, di individuare i responsabili appartenenti alla cosiddetta “Colonna XXVIII marzo”, che vennero arrestati e condannati all’ergastolo.
Come noto, il 29 settembre 2004, in occasione dei festeggiamenti per S. Michele Arcangelo, l’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio CIAMPI consegnò alla vedova una medaglia d’oro alla memoria e al valor civile.

Roma: 44° anniversario dell’uccisione del Maresciallo della Polizia di Stato Domenico Taverna ad opera di un commando delle Brigate Rosse.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×