Pistoia, al via il ciclo d’incontri “La Forteguerriana racconta Pistoia”

Si tratta di 18 appuntamenti tutti alle ore 16 nella sala Gatteschi, in programma fino alla fine di giugno. Scrittori e storici locali parleranno delle loro ricerche sui temi legati alla storia e alla cultura pistoiese.

Pistoia, ha per titolo “La Forteguerriana Racconta Pistoia” il ciclo di incontri che partirà giovedì 13 gennaio per concludersi il 30 giugno. Si tratta di 18 appuntamenti che si svolgeranno alle ore 16 nella sala Gatteschi della biblioteca di Piazza della Sapienza.

L’iniziativa è realizzata anche quest’anno grazie all’impegno di intellettuali pistoiesi che hanno aderito con entusiasmo al progetto di restituire alla città, in modo semplice e divulgativo, il frutto delle loro ricerche su temi legati alla storia e alla cultura di Pistoia. Questo ciclo prevede una visita guidata al termine della conferenza, ai luoghi o alle raccolte documentarie che sono state oggetto dell’incontro. Un’occasione per avvicinare e conoscere meglio edifici, dipinti, fondi documentari e museali della nostra città.

Ecco il programma:

  • Giovedì 13 gennaio Alberto Coco, Un’antica e discreta presenza tra storia e spiritualità: il presepe in San Domenico di Pistoia. Visita guidata al Presepe;
  • Giovedì 27 gennaio Mario Cobuzzi, Complessità, ricchezza, varietà: la pittura a Pistoia nella seconda metà del Duecento; a seguire visita alla mostra allestita a Palazzo dei Vescovi;
  • Giovedì 17 febbraio Barbara Innocenti, Ferdinando Martini (1768-1848) e Cassandra Arrighetti, ovvero quando la vita diventa romanzo; a seguire visita guidata in Forteguerriana del carteggio Martini-Arrighetti;
  • Giovedì 24 febbraio Antonio Lo Conte, Pestilenze ed epidemie a Pistoia tra medioevo ed età moderna Testi (Fioravanti, Dominici);
  • Giovedì 3 marzo Alberto Cipriani, La piccola Pistoia ottocentesca nel diario di Antonio Marini; seguirà la visita guidata ad una mostra documentaria nella sala Gatteschi;
  • Giovedì 10 marzo Giovanni Berti su Renato Fucini, I carteggi tra Renato Fucini e i letterati pistoiesi;
  • Giovedì 17 marzo Giacomo Sambusida, Memorie sopra i teatri di Giuliano Gatteschi. Tracce di passione scenotecnica del XVIII secolo; a seguire mostra documentaria nella sala Gatteschi;
  • Giovedì 31 marzo Claudia Becarelli, San Giovanni Battista al Corso: la chiesa, il monastero, il conservatorio dalle origini ai recuperi post-bellici; a seguire visita guidata alla chiesa e al Conservatorio San Giovanni Battista;
  • Giovedì 14 aprile Benedetta Pacini, La memoria degli anziani legata al giorno di Pasqua a Pistoia;
  • Giovedì 21 aprile Stefano Bartolini, 130 anni di primo maggio a Pistoia: 1891-2021; a seguire visita alla statua di Andrea Lippi, Scioperanti, in piazza San Leone, ed in piazza del Duomo;
  • Giovedì 28 aprile Francesca Rafanelli, Vittorio Bellini da Pistoia. Maestro acclamato dell’arte musica; dopodiché è in programma una visita guidata a un’esposizione di documenti musicali del Fondo Bellini nella sala Gatteschi;
  • Giovedì 5 maggio Costantino Ceccanti, Il revival ottocentesco in Danimarca e le sue connessioni con Pistoia; a seguire visita guidata ad alcuni luoghi del centro cittadino;
  • Giovedì 12 maggio Alessandra Chirimischi, A spasso con Gianna: la Pistoia nel cuore di Gianna Manzini; seguirà una visita guidata ai luoghi di Gianna;
  • Giovedì 19 maggio Maria Valbonesi, Focaccia: un altro pistoiese all’inferno; successivamente prevista una visita alla mostra documentaria nella sala Gatteschi;
  • Martedì 31 maggio Francesca Rafanelli e Alberto Coco, Il Fondo Del Carlo Puccini- La riscoperta di inedite carte di Giacomo Puccini conservate in Forteguerriana;
  • Giovedì 9 giugno Isa Gaggioli, La Biblioteca medica Mario Romagnoli, Ospedale del Ceppo Pistoia;
  • Giovedì 16 giugno Gianluca Chelucci, Un’industria d’arte a Pistoia: la Fonderia Michelucci; a seguire visita gui­data al luogo dove sorgeva la fonderia, in via dell’Anguillara;
  • Giovedì 30 giugno Giampaolo Perugi, Lapide sì/lapide no. Il caso Castellazzo; seguirà una visita alla mostra documentaria nella sala Gatteschi.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.forteguerriana.comune.pistoia.it oppure scrivere alle mail [email protected], [email protected] oppure telefonare allo 0573-371462.

Si ricorda che fino al 31 marzo per partecipare a eventi nei Musei e nelle Biblioteche (e quindi anche nella sala Gatteschi della Forteguerriana) è obbligatorio indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine) del tipo FFP2.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...