Pescara, due persone individuate per indebiti di Green pass conseguiti a seguito di false vaccinazioni

Coinvolti anche un operatore sanitario e altre figure professionali

Pescara, questa mattina, la Squadra Mobile ha sottoposto a misure cautelari personali due persone residenti in questa provincia, coinvolte nell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Ancona sull’indebito rilascio di Green pass.

Le due persone, un uomo ed una donna conviventi, nei cui confronti sono state eseguite le misure cautelari di obbligo di dimora nel luogo di residenza, divieto di uscita nelle ore serali e obbligo di presentazione quotidiana alla Polizia Giudiziaria, si sarebbero avvalse di indebiti Green pass conseguiti a seguito di false vaccinazioni presso un centro Hub di Ancona, a seguito di corresponsione di denaro direttamente ad un operatore sanitario e/o ai suoi intermediari.

Infatti, l’indagine ha coinvolto un operatore sanitario e altre figure professionali che fungevano da intermediari tra lo stesso e gli utenti.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Ulteriori dettagli sono stati diffusi agli organi d’informazione dalla Procura della Repubblica e dalla Questura di Ancona.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...