fbpx

Pala di San Francesco prestata da Pistoia alla National Gallery di Londra

Lascerà le sale del Palazzo comunale di Pistoia il 14 aprile per una grande mostra dedicata al Santo di Assisi che si aprirà nella capitale inglese il 6 maggio

Pala di San Francesco prestata da Pistoia alla National Gallery di Londra.

Un’importante opera sta per lasciare il Museo Civico d’arte antica di Pistoia alla volta di Londra, alla National Gallery.

Si tratta della grande tavola attribuita al Maestro della Croce 434 e al Maestro di Santa Maria Primerana, che raffigura San Francesco, quattro storie della sua vita e quattro miracoli post mortem, risalente alla metà del XIII secolo, che farà parte della mostra dal titolo Saint Francis of Assisi che si svolgerà nel museo londinese, tra i più importanti al mondo, dal 6 maggio al 30 luglio.

La cura scientifica dell’esposizione è affidata a Gabriele Finaldi, direttore della National Gallery, e Joost Joustra, ricercatore di Arte e Religione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«I primi contatti per prestare l’opera al museo londinese – ricorda l’assessore alle attività e istituti culturali Benedetta Menichelli – risalgono alla visita a Pistoia del direttore della National Gallery, Gabriele Finaldi, che ha ritenuto di grande importanza acquisire il prestito della tavola del Museo Civico per la mostra centrata sulla figura di San Francesco di Assisi, trattandosi di una delle più rare e notevoli immagini francescane giunte fino a noi».

La grande pala pistoiese (tempera su tavola; cm 160 x 133), eseguita tra il 1250 e 1260 circa e proveniente dalla chiesa di San Francesco, raffigura infatti, secondo un diffuso modello bizantino, il santo titolare al centro e, ai lati, quattro episodi della sua vita terrena e quattro miracoli da lui compiuti dopo la morte.

La mostra Saint Francis of Assisi è la prima grande esposizione nel Regno Unito, tesa ad esplorare la vita e il retaggio culturale e spirituale di San Francesco d’Assisi (1182-1226), figura storica fonte di intramontabile ispirazione e venerazione.

In particolare, l’esposizione mette in luce la sensibilità artistica con la quale la figura di Francesco è stata rappresentata dal XIII secolo ad oggi, evidenziandone il radicalismo spirituale, l’impegno per i poveri, l’amore verso Dio e verso la natura, nonché i suoi potenti richiami alla pace e al dialogo interreligioso, temi più che mai attuali ancora oggi.

Pala San Francesco originale Museo Civico

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×