Milano, MA-EC Gallery propone la mostra online “Il Gatto di Schrödinger”

La mostra, in esclusiva per il web, vede confrontarsi tra 15 artisti internazionali, tra cui Gui Bin, artista cinese le cui opere sono esposte in tutta Europa

Milano, MA-EC Gallery presenta il prossimo 28 maggio solo online la mostra Il Gatto di Schrödinger che vedrà, in esclusiva sulla piattaforma WEPRESENTART, – dedicata agli eventi virtuali della galleria –  il confronto tra 15 artisti internazionali su un tema tanto complesso quanto affascinante che si presta a molteplici interpretazioni.

Il paradosso del gatto di Schrödinger è un esperimento mentale ideato nel 1935 da Erwin Schrödinger. Andando decisamente contro il senso comune, presenta un gatto che, in uno stato noto come sovrapposizione quantistica, può essere contemporaneamente sia vivo che morto, come conseguenza dell’essere collegato a un evento subatomico casuale che può verificarsi o meno.

In mostra anche le interessanti opere ad inchiostro di Gui Bin, artista cinese residente in Olanda che ha al suo attivo numerose esposizioni in Cina, Russia, Giappone, Italia. I suoi lavori fanno parte di importanti collezioni private e pubbliche, tra cui l’Institute of Contemporary Art di Budapest, Chelsea College, University of the Arts di Londra e il The Russian State Museum of Art Deco.

La mostra intende porre l’attenzione su elementi concettuali di coesistenza contraddittoria, paradosso, sovrapposizione, opposto, certezza e incertezza e sulle interpretazioni che ne danno gli artisti.
Quello che percepiamo non è la realtà. Spesso dobbiamo ripensare tutte le nostre certezze: ciò che chiamiamo realtà è soltanto la più sofisticata delle illusioni, quello che per noi è vero non lo sarà per un’altra persona perché la nostra percezione è individuale. Imparare sempre a dubitare di quello che si da per scontato è il primo tassello che permette di creare un pensiero nuovo, senza pregiudizi.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...