fbpx

La Spezia, inaugura la nuova mostra al Museo Civico Amedeo Lia

11 dicembre

La Spezia, inaugura la nuova mostra al Museo Civico Amedeo Lia

La Spezia, al Museo Civico Amedeo Lia inaugura, venerdì 15 dicembre alle ore 17.00, la mostra sulla natività fortemente voluta dall’Amministrazione Peracchini in occasione del Natale “Gli angeli desiderano fissare lo sguardo. La Natività e l’Adorazione dei pastori e dei magi” a cura di Andrea Marmori.

“Dopo il grande successo ottenuto dalla mostra Pieter Brueghel il Giovane. La Crocifissione di Castelnuovo Magra. Restauro e confronti – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – il Museo Civico Amedeo Lia è pronto per una nuova grande esposizione che siamo certi saprà richiamare un grande pubblico. Un’occasione eccezionale per approfondire l’enorme portata della nascita di Gesù e dell’Adorazione dei Pastori e dei Magi tramite prestigiosi capolavori in dialogo con la collezione permanente del Museo Lia che, dopo il rinnovato accordo con la famiglia Lia di comodato d’uso gratuito delle opere presenti, di fatto, ha dato il via ad un nuovo corso in un’ottica di valorizzazione a livello nazionale ed internazionale.”

La mostra, il cui titolo riprende le parole della Prima Lettera di Pietro del Nuovo Testamento, intende mettere a fuoco i momenti salienti della venuta di Cristo, preceduta dall’Avvento, declinati tramite la figurazione della Natività e delle Adorazioni dei pastori e dei magi. Grazie alla sequenza di dipinti selezioni per l’esposizione, in dialogo con i testi figurativi della Collezione permanente, i tre momenti della Nascita, dell’Adorazione di pastori e infine dell’Adorazione dei Magi illustrano la rivelazione al mondo della salvezza, anticipazione della Redenzione dell’umanità. Il messaggio salvifico che Cristo reca con sé, infatti, si esplicita attraverso una rivelazione sempre più estesa, che dai pastori giunge ai Magi, in un’ideale amplificazione del portato della nascita del Bambino.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia” (Luca 2,12): se infatti l’Adorazione dei pastori illustra la promessa del regno di Dio rivolta primariamente alla categoria più umile della società, dove il subitaneo e spontaneo omaggio del popolo è illustrato in un rapporto certo dialettico eppure quasi paritario con la Sacra Famiglia, altro discorso vale per l’Adorazione dei Magi, guidati dal bagliore della stella che li conduce alla presenza del Bambino. La rilevazione dell’Epifania è appunto la luce: “abbiamo visto sorgere la sua stella” (Matteo, 2,2), viene detto nel Vangelo di Matteo, a dire, in anticipo, del percorso necessario a raggiungere il regno della luce portata da Cristo nel mondo. Con la donazione messa a punto dai Magi il Bambino è riconosciuto quale re, e lo svolgimento narrativo che giunge alla Redenzione ha il compimento della sua prima fase narrativa.

In questo senso la mostra, allestita nell’ambito del periodo natalizio, vuole essere un’occasione di approfondimento di tali temi, fondanti per l’Occidente cristiano, la cui declinazione iconografica ne dimostra la permanenza nella storia dell’arte.
La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2024.
Opere in mostra.

  • Barnaba da Modena, Annuncio ai pastori, cm 43,3×30,2, tavola, Musei Civici d’Arte Antica, Bologna
  • Pellegrino Tibaldi, Adorazione dei pastori, olio su tela, cm 162×107 Galleria Nazionale, Parma
  • Andrea Previtali, Natività, cm 132×215, olio su tela, Gallerie dell’Accademia, Venezia
  • Francesco Fontebasso, Adorazione dei Magi, olio su tela, cm 133,4×81,3 Gallerie dell’Accademia, Venezia
  • Alessandro Bonvicino detto il Moretto, Natività, olio su tela, cm 102,1×91,9×5 Gallerie dell’Accademia, Venezia
  • Pietro Perugino, Adorazione dei magi, cm 55×44, olio su tavola, Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, Genova
  • Gioacchino Assereto, Adorazione dei pastori, cc 57×41 cm, olio su rame, Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, Genova
  • Bartolomeo Biscaino, Adorazione dei magi, cm 69×46 Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, Genova
  • Bernardo Strozzi, Adorazione dei pastori, 61×49 cm (cc 77×60 cm), olio su tela, collezione privata, Genova
  • Antonio Travi, Adorazione dei pastori, 75×56 cm (cc 92×72 cm), olio su tela, collezione privata, Genova

Info.

La Spezia, inaugura la nuova mostra al Museo Civico Amedeo Lia

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×