Vicenza, false guardie giurate ai mercatini di Natale: scatta il foglio di via obbligatorio

I due fermati sono gravati da numerosi precedenti

Vicenza, false guardie giurate ai mercatini di Natale: scatta il foglio di via obbligatorio.

Nella serata di ieri, in Corso Fogazzaro, sono stati segnalati 2 individui, indossanti delle pettorine rifrangenti recanti la scritta “SECURITY che, sottoposti a controlli delle Forze dell’Ordine, hanno riferito agli agenti di Polizia di svolgere attività di vigilanza nelle ore notturne ai mercatini di Natale allestiti nel centro storico di Vicenza.

False guardie giurate

All’esito degli accertamenti di Polizia, entrambi gli individui risultavano gravati da precedenti penali e di polizia e nessuno dei due risultava rivestire la qualifica di Guardia Particolare Giurata, così come alcun incarico era mai stato conferito alla presunta Agenzia di Sicurezza privata alla quale hanno riferito di appartenere: anzi, tale agenzia è risultata essere priva di qualsivoglia autorizzazione.

Per questi motivi, nei confronti dei due soggetti il Questore ha emesso altrettanti fogli di via obbligatori con il divieto di far ritorno a Vicenza per i prossimi 3 anni

Le dichiarazioni di Questore Sartori

“Con il moltiplicarsi delle iniziative commerciali e turistiche, in prossimità delle prossime Festività natalizie, i fenomeni di microcriminalità tendono anch’essi a diffondersi in maniera fisiologica – ha precisato il Questore Sartori. Ed è proprio in questo contesto che le attività di prevenzione poste in atto dalle Forze di Polizia, oltre a rendere concreta la percezione di sicurezza da parte di cittadini e visitatori, ci consente di contrastare e di tenere sotto controllo le diverse espressioni di illegalità e di degrado”.

“La presenza intensificata sul territorio da parte delle Forze dell’Ordine -conclude Sartori -, finalizzata ad una attenta attività di prevenzione nei confronti di questi aspetti delinquenziali, è di fondamentale importanza per evitare che i cittadini ed i visitatori ne diventino vittime”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...