fbpx

Vicenza: 24enne straniero reagisce al controllo dei Poliziotti con morsi e spintoni, arrestato.

All’interno dell’esercizio commerciale trovano uno straniero che infastidiva i clienti e che si era impossessato di una cassetta della Caritas contenente del denaro lasciato in donazione dai vari avventori.

Vicenza: 24enne straniero reagisce al controllo dei Poliziotti con morsi e spintoni, arrestato.

Nella mattina di ieri, un equipaggio in servizio di “Volante” della Questura interveniva presso l’attività commerciale (negozio di ortofrutta) denominata “Delizie dell’Orto” di Vicenza, in Corso Fogazzaro, su richiesta della proprietaria che aveva segnalato la presenza all’interno di uno straniero che infastidiva i clienti e che si era impossessato di una cassetta della Caritas contenente del denaro lasciato in donazione dai vari avventori.

All’arrivo dei Poliziotti, lo straniero, pur restituendo la cassetta delle donazioni della Caritas alla proprietaria del negozio, si dimostrava poco collaborativo, rifiutava di declinare le proprie generalità e non esibiva alcun documento.
Si rendeva pertanto necessario accompagnarlo in Questura per l’identificazione. A quel punto, però, l’uomo diveniva violento tanto da aggredire fisicamente con calci, pugni e morsi i due Agenti intervenuti, che, comunque, riuscivano a contenerlo conducendolo poi presso gli Uffici della Questura.
Effettuata la corretta identificazione tramite il fotosegnalamento, loVicenza: 24enne straniero reagisce al controllo dei Poliziotti con morsi e spintoni, arrestato. straniero è risultato essere cittadino guineano del 1999, richiedente protezione internazionale e con vari pregiudizi di Polizia a suo carico per furto e violenza e resistenza a pubblico ufficiale.
Agli Agenti non è rimasto altro da fare che procedere all’arresto del cittadino guineano per il reato di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e procedere anche alla denuncia per lesioni poiché due agenti di Polizia hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche recandosi presso il locale Ospedale civile per le cure del caso ed in particolare per i morsi alle mani ricevuti dall’aggressore.

Avvisata l’Autorità Giudiziaria, ne veniva disposto il trattenimento presso le Camere di Sicurezza della Questura, in attesa della convalida con rito direttissimo, all’esito del quale allo straniero è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo quotidiano di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×