Soresina, sta dieci giorni in albergo senza pagare e scappa rubando bici della struttura

Denunciato un 36enne

Soresina (Cremona), sta dieci giorni in albergo senza pagare e scappa rubando bici della struttura.

Non ha pagato un conto da 600 euro ed è andato via, prendendo in prestito una bicicletta dell’albergo in cui era stato ospitato.

Alla fine, dopo la denuncia del proprietario dell’albergo, i Carabinieri di Soresina hanno denunciato per insolvenza fraudolenta un cittadino straniero di 36 anni, con precedenti di polizia a carico, residente in provincia di Bergamo ma di fatto irreperibile. 

Villeggiatura gratuita

L’uomo si è concesso una permanenza di 10 giorni presso un albergo di Soresina, dal 13 al 23 giugno scorso. E a fine giugno il titolare di un albergo si è presentato dai Carabinieri del posto denunciando che aveva ricevuto una prenotazione telefonica da un uomo che poi era arrivato regolarmente il 13 giugno, usufruendo di vitto e alloggio per 10 giorni. Alla reception aveva presentato un passaporto, riferendo falsamente di essere un ingegnere arrivato a Soresina per lavorare in un’azienda del territorio.

Sembrava tutto regolare ed è stato ospitato nella struttura ricettiva dove ha fruito anche di pranzi e cene.

Il furto della bicicletta e la fuga

I titolari dell’albergo gli avevano anche prestato una bicicletta per muoversi durante la sua permanenza e la mattina del 23 giugno l’ha presa ma non ha fatto più ritorno in albergo, omettendo di saldare il conto pari a circa 600 euro e facendo perdere le proprie tracce.

La bicicletta prestata dall’albergatore è stata ritrovata nei pressi della stazione ferroviaria di Soresina. 

Grazie a i pochi elementi raccolti e alle informazioni acquisite, i militari della Stazione di Soresina hanno identificato l’autore del fatto nel 36enne residente in provincia di Bergamo e lo hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria per insolvenza fraudolenta.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...