fbpx
CAMBIA LINGUA

Picchia la compagna e la suocera, poi le tampona e scappa

Rintracciato e arrestato

Picchia la compagna e la suocera, poi le tampona e scappa (Caserta).

Rientra a casa ubriaco e senza motivo picchia la compagna. E’ accaduto a Casepesenna, in provincia di Caserta. Erano le 02.30 del 18 ottobre quando l’uomo, un 24enne del posto, rientrato ubriaco presso la sua abitazione, invece di andarsene a dormire ha iniziato a picchiare la 22enne compagna e a mettere a soqquadro l’abitazione.

L’allarme

A dare l’allarme è stata la mamma della vittima che, recatasi presso quell’abitazione per accudire la nipotina e consentire alla figlia di andare a lavorare, ha trovato il genero che la stava picchiando.

Senza nemmeno vestirsi la vittima è riuscita scappata con la figlioletta di pochi mesi e con la mamma dirigendosi, in auto, una Fiat Punto, verso la caserma dei carabinieri.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Tamponamento e fuga

Durante il tragitto sono state raggiunte dall’uomo che, alla guida della sua vettura, una Fiat 500, ha provato a fermarle tamponandole e, non riuscendovi, si è dato alla fuga.

Accompagnate presso l’abitazione per consentire alla vittima di vestirsi, i carabinieri hanno trovato l’appartamento totalmente a soqquadro e con diverse macchie di sangue sul pavimento e sulle mura, riconducibili all’uomo feritosi mentre rompeva suppellettili.

Rintracciato e fermato

E’ durante l’acquisizione della denuncia che i militari dell’Arma hanno appreso che anche in passato l’uomo, in più circostanza, aveva aggredito la donna che, per timore di ripercussioni, non aveva mai sporto denuncia.

L’uomo, rintracciato dai carabinieri presso l’abitazione dei genitori in Villa Literno, è stato tratto poi tratto in arresto e tradotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×