fbpx

Novara. Atti persecutori e poi molestie alla titolare del Bar. Custodia in carcere per un 34enne.

Per l'uomo 42enne e il ragazzo 34enne è stato richiesto l'aggravamento delle misure cautelari a capo degli stessi.

Novara. Atti persecutori e poi molestie alla titolare del Bar. Custodia in carcere per un 34enne.

La Polizia di Stato di Novara – nello specifico gli agenti della Divisione Anticrimine – nel mese di gennaio, in seguito ad accertate violazioni delle prescrizioni imposte a due persone residenti nel comune di Novara, richiedeva all’Autorità Giudiziaria. l’aggravamento delle misure cautelari in capo agli stessi.

Nello specifico, in un primo caso nei confronti di un quarantaduenne di nazionalità italiana, già gravato dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa per il reato di atti persecutori nei confronti di una giovane donna.

Lo stesso infatti, nonostante la precedente misura, molestava con battute a sfondo sessuale un’altra donna, moglie del titolare di un bar di Novara.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Veniva pertanto richiesta ed applicata la più restrittiva misura degli arresti domiciliari per evitare la commissione di altri reati della stessa specie.

Per quanto riguarda la seconda persona, un trentaquattrenne di nazionalità Tunisina, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per reati contro la pubblica amministrazione, veniva richiesta ed applicata la custodia in carcere.

Lo stesso infatti, dedito al consumo di sostanze alcoliche aveva iniziato ad avere condotte che rendevano impossibile la coabitazione con i conviventi, inducendo gli stessi a richiedere l’allontanamento dal luogo in cui era sottoposto a detenzione domiciliare.

Novara. Atti persecutori e poi molestie alla titolare del Bar. Custodia in carcere per un 34enne.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×