Murlo, pool party tra hashish e cocaina: 30enne nei guai

Controlli nei confronti del proprietario della struttura che ospitava il “Pool Party”

Murlo (Siena), pool party tra hashish e cocaina: 30enne nei guai.

Spacciava cocaina durante una festa non autorizzata presso una struttura privata nelle campagne del comune di Murlo, in provincia di Siena. I Carabinieri della Stazione di Murlo, con l’ausilio dei militari di San Quirico d’Orcia, hanno arrestato un trentenne fiorentino già noto alle Forze dell’ordine, per i reati specifici in materia di droga, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo è stato fermato a seguito di controllo per un presunto “POOL PARTY”, in quanto trovato in possesso di “HASHISH” e “COCAINA”, sostanze abilmente suddivise in dosi confezionate nel cellophane, pronte per lo spaccio agli avventori della festa privata. Tutto sequestrato e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Siena. Il valore dello stupefacente stimato in un migliaio di euro.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato al carcere di Siena.

La festa non autorizzata

Nel contempo, personale della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni della Val di Merse, in coordinamento con i Carabinieri di Murlo, provvedeva ad effettuare i relativi accertamenti amministrativi nei confronti del proprietario della struttura che ospitava il “Pool Party” non autorizzato.

Sequestro di eroina

L’operazione, che si inserisce in un più importante dispositivo di controllo “estivo” del territorio messo in atto dai Carabinieri della Compagnia di Montalcino, ha portato, inoltre, al sequestro la scorsa settimana di altra sostanza stupefacente, questa volta di tipo “EROINA”, rinvenuta ad un controllo della circolazione stradale effettuato nel comune di Castiglione d’Orcia. L’uomo veniva altresì denunciato dai militari per guida con patente revocata.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...