Milano, detenzione e spaccio di stupefacenti: due arresti

Durante lo scorso fine settimana, la Polizia di Stato ha arrestato un trentasettenne cittadino marocchino, pluripregiudicato, e un cittadino italiano di 25 anni, incensurato, entrambi per detenzione e spaccio di stupefacenti, anche per il reato di resistenza a pubblico ufficiale il cittadino marocchino.

Il trentasettenne è stato individuato venerdì pomeriggio da una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Magenta a Vanzaghello (MI), tra via Matteotti e la SS 341. I poliziotti gli hanno imposto l’Alt, ma il 37enne è uscito dall’abitacolo per darsi alla fuga a piedi. Bloccato dai poliziotti, è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare. A bordo dell’automobile sono stati rinvenuti diversi involucri di hashish e
marijuana per un totale di circa 120 grammi. L’uomo è stato arrestato sia per detenzione e spaccio che per la resistenza a pubblico ufficiale che ha opposto. Gli accertamenti sull’identità hanno poi fatto emergere a suo carico anche un foglio di via obbligatorio dal comune di Castano Primo (MI), emesso dal Questore di Milano.

Stessa sorte, sabato notte, per un 25enne italiano incensurato, fermato all’uscita di Rozzano della tangenziale ovest, per un controllo d’iniziativa da parte dei poliziotti della Sottosezione Polstrada di Milano Ovest. Nella parte posteriore dell’auto che guidava, il 25enne aveva due borse da viaggio contenenti un totale di 14 panetti di hashish. Altri 21 involucri erano stati nascosti nel vano ruota di scorte, e 24 involucri in uno scomparto appositamente ricavato nei pressi del vano batteria, sotto il sedile lato passeggero. Un quantitativo di droga ammontante a un totale di circa 63 kg. Il 25enne, privo di precedenti, è stato condotto in carcere.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...