Lucca, smantellata un’organizzazione criminale: 8 arresti

I Carabinieri della Sezione Operativa di Lucca, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Capannori, hanno concluso un’operazione di polizia che ha consentito di smantellare un’importante organizzazione criminale dedita alla commissione dei reati contro il patrimonio. Il gruppo agiva con particolare maestria dopo avere eseguito accurati sopralluoghi, mirati sia ad individuare le tecniche per commettere il colpo, che per quantificare attraverso il monitoraggio del numero dei clienti l’eventuale bottino. L’indagine ha avuto inizio nel mese di settembre dello scorso anno, allorquando nella provincia di Lucca si registrarono una serie di furti in danno di esercizi commerciali, ed è stata sviluppata tramite attività tecniche e servizi di osservazione e pedinamento dei soggetti coinvolti.  

Le attività svolte consentivano:

  • il 24 gennaio 2021, di trarre in arresto in flagranza di reato due pregiudicati, per il furto al supermercato “COOP” di Lamporecchio, mentre altri due complici riuscivano a dileguarsi; le indagini successivamente svolte consentivano di identificarli e deferirli al giudizio della Magistratura. Quella notte l’operazione si concludeva con il recupero della refurtiva consistente in un armadio blindato e denaro contante per un totale di circa 10.000,00 euro.
  • di raccogliere univoci e concordanti elementi di colpevolezza che consentivano all’A.G. di Prato di emettere quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di una rapina in abitazione, perpetrata in Prato in data 11/01/2021 in danno di un gioielliere, nel corso della quale venne esploso anche un colpo di arma da fuoco per assicurarsi la fuga. I quattro soggetti,  il 5 maggio 2021 venivano tratti in arresto ed associati presso la locale Casa Circondariale. 
  • a coronamento delle attività, d’identificare e denunciare cinque soggetti, precisamente tre italiani e due di origine sinti, tutti residenti nelle province di Pistoia e Prato, quattro dei quali s’identificano anche negli autori dei summenzionati delitti,  che a vario titolo hanno partecipato alla commissione di ulteriori tre furti in danno di esercizi commerciali, perpetrati nella provincia di Lucca dal 09/10/2020 al 24/01 2021, in danno della tabaccheria e di un negozio siti nel centro commerciale “Airone” di Capannori e del punto SNAI di Porcari, nonché d’individuare tre ricettatori della merce asportata. Nella circostanza, i mobili asportati nel furto commesso in data 09/10/2021 nel negozio del centro commerciale di Capannori, venivano utilizzati da uno dei partecipanti per arredare la propria abitazione e quella della figlia ubicate, rispettivamente, in Ponte Buggianese e Castelfiorentino. I mobili sono stati tutti ritrovati nel corso di perquisizioni delegate e restituiti al legittimo proprietario.
Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Nel corso delle varie perquisizioni sono state rinvenute anche nr. 2 radio ricetrasmittenti idonee per captare le comunicazioni delle Forze di Polizia e numerosi arnesi atti allo scasso.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...