Foggia, una persona denunciata per violazione della normativa sulle armi. Sanzionati anche due bar.

In questi giorni personale della Questura di Foggia, con il supporto del Commissariato di P.S. e del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo, ha dato corso ad una serie di verifiche e controlli in materia di Polizia Amministrativa che hanno riguardato diversi settori sottoposti a licenza o autorizzazione da parte del Questore, finalizzati alla verifica del rispetto delle normative di settore ed anti-covid.

Diversi i provvedimenti adottati. In particolare:

–        Una persona è stata denunciata a piede libero per aver violato la norma del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza che impone di comunicare in Questura ogni variazione del luogo di custodia delle armi delle quali è autorizzata la detenzione. Dagli accertamenti svolti è risultato che il soggetto in questione aveva trasferito tre fucili di sua proprietà presso un’altra abitazione rispetto a quella inizialmente dichiarata, per poi trasferirsi fuori regione. Le armi sono state sequestrate in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

–        Nel quartiere “Carmine Vecchio” è stato controllato un circolo privato al cui interno era presente un socio privo del green pass, motivo per il quale lo stesso è stato sanzionato, unitamente al presidente del sodalizio. Per entrambi la sanzione ammonta a 400 euro.

–        Anche in una sala scommesse situata nel centro storico è stato sorpreso un cliente privo del green pass, che dovrà quindi pagare 400 euro di sanzione così come il gestore dell’attività. Al cliente è stata contestata anche una contravvenzione al codice della strada, per essersi recato presso la sala scommesse alla guida della sua autovettura nonostante avesse la patente revocata. In questo caso la somma da pagare ammonta a 5.100 euro a cui si aggiunge il fermo amministrativo del veicolo.

–        Sempre nella zona del centro storico il titolare di un bar è stato multato per aver realizzato un dehor abusivo e per aver lasciato gestire l’attività ad un soggetto non autorizzato. In totale la sanzione ammonta a 2.000 euro a cui si aggiungerà la sospensione della licenza.

–        Nei pressi di Piazza Cavour un altro bar è stato contravvenzionato per aver organizzato uno spettacolo musicale serale senza autorizzazione. Il titolare dovrà pagare 400 euro di sanzione.

–        Infine, con decreto del Questore di Foggia è stata disposta la sospensione per dieci giorni della licenza di un bar sito nel centro di San Severo perché, a seguito di ripetuti controlli effettuati dal Commissariato di P.S. del luogo, il locale è risultato abitualmente frequentato da persone pregiudicate e pericolose. Si tratta di un provvedimento adottato sulla scorta di quanto stabilito nell’articolo 100 del Testo Unico di Pubblica Sicurezza, una norma che mira a tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica che, nel caso di specie, va ad incidere in un particolare contesto territoriale che è stato teatro, anche in epoca recente, di efferati delitti di matrice riconducibile alla criminalità organizzata, che hanno visto il coinvolgimento anche di comuni cittadini e addirittura di minori.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...