Brescia, cerca di nascondere nella cinta dei pantaloni della droga, perquisito trovano hashish e cocaina

Brescia, Nel primo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Brescia hanno arrestato in flagranza di reato un uomo cl. 73 residente a Mazzano poiché ritenuto responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari stavano svolgendo un servizio mirato di controllo del territorio finalizzato al contrasto alla compravendita di sostanze stupefacenti e proprio mentre stavano transitando sulla via Indipendenza di Brescia notavano un uomo camminare nervosamente e intento a fare una serie di telefonate. Ritenendo che l’uomo, per aspetto e movenze, fosse un tossicodipendente o potesse detenere sostanza stupefacente si procedeva ad effettuare un controllo, fermandolo poco distante dall’area di servizio “Tamoil” compresa tra via Indipendenza e Viale sant’Eufemia, mentre si stava avviando a piedi verso l’abitazione della fidanzata sita in via XXVIII Marzo. All’atto del controllo l’uomo dichiarava di non avere nulla se non di avere acquistato, come prontamente mostrava agli operanti, alcuni pacchetti di sigarette ma non era passato inosservato il suo movimento allorquando, poco prima di essere fermato, accortosi di essere seguito dai Carabinieri, tentava di nascondere nella cinta dei pantaloni un qualcosa. L’uomo veniva perquisito e si accertava che quello che tentava di occultare era un pezzo intero di sostanza stupefacente di tipo Hashish del peso di 14,00 grammi. Sospettando però che nascondesse altra sostanza stupefacente e, trovandosi sulla pubblica via, luogo che non consentiva una perquisizione personale nel rispetto del pudore della persona, l’uomo veniva accompagnato presso la caserma dei Carabinieri di Piazza Tebaldo Brusato. Durante il tragitto, tentava di nascondere sotto il sedile anteriore lato passeggero un portamonete di colore nero che, una volta recuperato, si aveva modo di notare che conteneva 7,5 gr. di cocaina, quantitativo già suddiviso in nr. 18 dosi monouso. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, così come disposto dall’ Autorità Giudiziaria procedente, sino al rito direttissimo celebrato nel corso dell’odierna mattinata a seguito del quale è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla P.G tre giorni alla settimana.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...