Brescia, arresto di un cittadino ghanese pregiudicato per rapina

Erano da poco trascorse le ore 15.30 di ieri 10.03.2021 quando A.M.Z., ventenne ghanese nullafacente, pregiudicato e senza fissa dimora, ma con regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari (rifugiato politico), decide di aggredire in Lumezzane in vicolo dell’ombra una donna 58enne di origine moldava per sottrarle la borsa e consentigli di appropriarsi di un bottino di circa 80 euro. La donna, che nel tentativo di opporre resistenza veniva spintonata e fatta cadere in terra, veniva trasportata presso l’Ospedale di Gardone V.T. dove le veniva riscontrato un trauma cranico con una prognosi di guarigione di 7 giorni s.c.. 

Le immediate ricerche attivate da parte dei Carabinieri della Stazione di Lumezzane, allertati dopo la segnalazione al 112, consentivano di rintracciare in brevissimo tempo l’autore del fatto al quale, a seguito della perquisizione personale, venivano rinvenuti gli 80 euro frutto della rapina precedentemente consumata. Arrestato ed associato presso la Casa circondariale di Brescia, nella mattinata odierna il Giudice del Tribunale di Brescia dapprima convalidava l’arresto disponendo il prosieguo della custodia cautelare in carcere e successivamente con rito direttissimo veniva emessa la condanna a 2 anni, 2 mesi e venti giorni di reclusione e multa di 415, pena così determinata dal rito del patteggiamento, pena da scontarsi in carcere. Attivate, di conseguenza, le procedure per la revoca dei benefici che hanno consentito il rilascio del permesso di soggiorno sul Territorio Nazionale.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...