fbpx
CAMBIA LINGUA

Ascoli Piceno, prosegue l’attività di controllo del territorio delle forze dell’ordine: emessi 6 misure di prevenzione personale ed un divieto di accesso alla aree urbane

Tali provvedimenti espletano grande efficacia sull’attività di prevenzione posta in essere dalla Polizia di Stato

Ascoli Piceno, prosegue l’attività di controllo del territorio delle forze dell’ordine: emessi 6 misure di prevenzione personale ed un divieto di accesso alla aree urbane.

Il Questore della Provincia di Ascoli Piceno, grazie anche alle segnalazioni pervenute dall’Arma dei Carabinieri, ha emesso 6 misure di prevenzione personale. I destinatari delle citate misure, che nel loro curriculum criminale annoverano numerosi reati, sono stati allontanati dai centri abitati di Arquata del Tronto, San Benedetto del Tronto e Grottammare perché colpevoli di aver commesso furti in danno di negozi ed abitazioni e spaccio di sostanze stupefacenti.

Tali provvedimenti espletano grande efficacia sull’attività di prevenzione posta in essere dalla Polizia di Stato, coniugandosi oltretutto con il momento repressivo chiudendo quindi il cerchio della complessa attività posta a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Il contributo fornito da personale della Divisione Polizia Amministrativa e della Squadra Mobile, unitamente ad altro personale della Polizia di Stato, con il coordinamento di un Funzionario di Polizia, ha permesso di effettuare inoltre mirati ispezioni presso gli esercizi commerciali maggiormente interessati dalla movida. Dalle verifiche, estese ad avventori e frequentatori, è emerso che un’attività, tra quelle oggetto di controllo, aveva alle proprie dipendenze n. 2 lavoratori sprovvisti di regolare assunzione. Per questo motivo è stata elevata una sanzione amministrativa pecuniaria con sospensione dell’attività.

Ulteriore attività di prevenzione è stata svolta delle donne e gli uomini in servizio all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che, nel capoluogo ascolano, hanno effettuato n°10 posti di controllo ed identificate n° 169 persone. I veicoli controllati sono stati n°86. Gli interventi della volante sono stati complessivamente n°7 di cui n°2 per lite in famiglia.

Sulla costa sono stati effettuati dagli Agenti del Commissariato di San Benedetto del Tronto n°18 posti di controllo, che hanno prodotto i seguenti risultati: n°119 veicoli e n°274 persone identificate. Sono stati inoltre eseguiti n°16 controlli a persone sottoposte a regime di detenzione domiciliare

La Sezione Polizia Stradale di Ascoli Piceno con l’impiego di n°40 pattuglie ha effettuato n°20 soccorsi stradali e n°17 posti di controllo che hanno portato all’identificazione n°124 persone. In occasione delle citate attività gli agenti hanno proceduto al controllo di n°125 veicoli e sono stat1 ritirat1 n°2 documenti di circolazione. N°72 sono state le contravvenzioni al C.d.S. contestate, a cui è seguito il sequestro di n°1 veicoli. Oltre al normale servizio di controllo del territorio e dei veicoli circolanti è stato effettuato un servizio di specifica competenza mirato al controllo dei veicoli impiegati nel trasporto merci.

Il Posto di Polizia Ferroviaria di San Benedetto Tronto, nell’ambito dell’attività di prevenzione finalizzata ad incrementare i livelli di sicurezza ordinaria e i dispositivi di controllo programmati nella settimana passata, ha impiegato n°19 pattuglie che hanno identificato complessivamente n°221 persone, di cui n°37 cittadini extracomunitari. Nell’ambito dell’attività denominata “Rail Safe Day” gli operatori della PolFer hanno prestato particolare attenzione agli impropri ed anomali comportamenti in ambito ferroviario, tra cui, l’attraversamento dei binari, la salita e discesa dai convogli in movimento, l’indebita presenza sulla linea ferroviaria, il superamento della linea gialla in stazione e l’attraversamento dei passaggi al livello chiusi.

La Sezione Operativa di Sicurezza Cibernetica Nell’ambito delle attività istituzionali della specialità sono state raccolte n°5 denunce, di cui n°2 per sostituzione di persona, n°2 per truffa on line, n°1 per frode informatica. Inoltre sono state denunciate n°4 persone per il reato di truffa.

Ascoli Piceno, prosegue l’attività di prevenzione e controllo del territorio delle forze dell’ordine: emessi cinque fogli di via obbligatori ed un divieto di accesso alla aree urbane.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Riproduzione riservata © Copyright La Milano