Rovigo, grande entusiasmo per Il malato immaginario

20 dicembre

Rovigo, grande entusiasmo per Il malato immaginario.

Con una serata davvero esilarante il 20 dicembre ha preso il via la Stagione di Prosa del Teatro Sociale di Rovigo. Protagonista, del nuovo allestimento de Il malato immaginario, Emilio Solfrizzi, che ha davvero dato il meglio delle sue doti professionali.

Pubblico attento, coinvolto e divertito per questa recita che porta in scena un intreccio tra comicità e il teatro dell’assurdo. Principale interprete Argante che si serve della malattia per non affrontare “i dardi dell’atroce fortuna”. Il malato immaginario ha più paura di vivere che di morire, e il suo rifugiarsi nella malattia non è nient’altro che una fuga dai problemi. Da qui varie situazioni comiche esaltate dall’esplosione di vita che si fa tutt’intorno ad Argante.

Tanti gli applausi durante lo spettacolo sfociati in un’esplosione finale per tutto il cast.
Produzione Compagnia Molière, La Contrada – Teatro Stabile di Trieste in collaborazione con Teatro
Quirino – Vittorio Gassman.

Rovigo, grande entusiasmo per Il malato immaginario

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...