OLYMPIAKOS-MILAN: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

219

Ecco le pagelle di Olympiakos- Milan.

MILAN 5
Sfuma il primo obiettivo stagionale nonostante una buona prova del Milan nella prima frazione di gioco. Crollo inspiegabile nei primi 15′ della ripresa che hanno permesso ai greci di riaprire il discorso qualificazione.

REINA 6
Gara da alti e bassi, ma risulta decisivo in un paio di occasioni con parate che mantengono il Milan in partita.

CALABRIA 5,5
Inizia bene la gara, con un paio di discese. In calo nella ripresa, si fa più volte sorprendere dai tagli di Podence.

ABATE 6+
Il migliore dei rossoneri. Sempre più a suo agio nel ruolo di centrale. Andrebbe punito per il presunto rigore, ma il contatto è un’invenzione arbitrale.

ZAPATA 6+
Sfortunato in occasione dell’autorete, caparbio nel rimediare subito e realizzare un gol che poteva essere importantissimo. Fondamentale il salvataggio a porta sguarnita su Podence.

RODRIGUEZ 5,5
Nel primo tempo, dal suo sinistro, fa nascere due interessanti ripartenze.

KESSIÉ 5+
Bene nel primo tempo in fase offensiva, poi fatica a imporsi in mezzo al campo e perde qualche pallone di troppo.

BAKAYOKO 6
Uno dei più lucidi: disinvolto e sicuro di sé, diventa prezioso in fase di costruzione nelle ripartenze rossonere.

CASTILLEJO 4,5
Imbarazzante: non riesce mai a entrare in partita e non riesce a superare il suo diretto avversario. Si fa cogliere impreparato sul primo gol greco.

CALHANOGLU 5-
Prova a rendersi pericoloso nei primi minuti, poi nulla più. In palesi difficoltà fisiche sparisce dalla partita, e non si rende utile alla

CUTRONE 5,5
In versione assist-man combina bene con Higuain in più di una circostanza, ma nel primo tempo fallisce una buona occasione da posizione favorevole.

HIGUAIN 5,5
Incoraggia costantemente i compagni e cerca di farsi trovare pronto. Sbaglia qualche controllo di troppo ed è poco preciso sotto porta.

LAXALT 5,5 (entrato al 78′)
Non incide e perde malamente i pochi palloni che ha a disposizione.

HALILOVIC s.v. (entrato all’84’)

GATTUSO 5,5
La difesa, un punto di forza da quando il tecnico calabrese è subentrato, non è più un punto di forza e continua a prendere gol anche in Europa. Qualche perplessità sull’uscita di Cutrone.

#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...