INTER-EINTRACHT, LE PAGELLE DEI NERAZZURRI

343

Handanovic 8,5

Incolpevole sui gol, per il resto salva la porta in almeno cinque occasioni, anche su un’azione nata da un incredibile errore di Vecino a centrocampo.

D’Ambrosio 5

In difesa fatica, spesso saltato, in fase offensiva non decolla. In più si fa ammonire per un intervento rude, seppure non cattivo, ed era diffidato.

De Vrij 4,5

Fatichiamo ancora a credere che sia stato lui a fare quello sciagurato colpo di testa indietro che ha portato in gol Jovic. Unbelievable.

Skriniar 6

L’unico difensore che non affoga, ma è serata dura. Finisce da centrocampista.

Soares 5

Per fortuna Haller colpisce la traversa al 3’, in difficoltà dietro, non pervenuto davanti. 

Valero 6

Mantiene un po’ di sangue freddo, niente di più.

Vecino 4

Perde la battaglia centrocampo e non filtra. Per un pelo (meglio dire grazie a San Handanovic) da un suo imperdonabile errore a centrocampo non arriva il raddoppio tedesco. 

Perisic 5

La prestazione è ben peggiore, ma va in campo fuori condizione dopo l’infortunio di Francoforte e per mancanza di alternative.  

Candreva 4,5

Tanta buona volontà, poche soluzioni azzeccate. 

Politano 5,5

Ci prova, non si arrende, ma è poco efficace, anche se fuori ruolo.

Keita 5

Rientra dopo una lunga pausa e avrebbe anche l’occasione di involarsi da solo davanti a Trapp, ma se la allunga troppo. Si sente la mancanza di Martinez, ma dopo l’infortunio ha qualche scusante. 

Esposito s.v.

Merola s.v.

Ranocchia 6

Onora la maglia.

Spalletti 5

Poche alternative questa sera, è vero. Ma l’atteggiamento è sbagliato, dal primo secondo, le gambe tremano, le idee inesistenti, i ritmi da lumaca e prevedibili. Un ennesimo basso dopo qualche alto. Le grandi squadre sanno reagire, la sua Inter ha dimostrato troppe volte di non saperlo fare. Testa? Tecnica? Ai posteri l’ardua sentenza. 


CONSIGLIATI

 
loading...

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...