Basket, finale di Supercoppa Italiana: Dinamo Sassari-Virtus Bologna 69-72

Il primo trofeo stagionale del basket italiano si assegna al PalaLeonessa di Brescia. La Virtus, detentrice del trofeo, cerca la riconferma e la ottiene vincendo di misura.

Basket, finale di Supercoppa Italiana: Dinamo Sassari-Virtus Bologna 69-72.

Le due squadre vincitrici delle semifinali rispettivamente contro Tortona e Milano si affrontano in un match che si annuncia combattutissimo per l’assegnazione del primo titolo stagionale.

Il primo possesso della partita è della Segafredo che sblocca subito la partita con un sottomano di Mickey e immediatamente aggiunge altri due punti con una schiacciata sul suggerimento schiacciato di Pajola. Sassari risponde con una tripla e la partita entra subito nel vivo. Entrambe le squadre rispondono a ogni punto dell’altra. Robinson segna triple a ripetizioni per la Dinamo e la squadra sarda resta incollata a quella emiliana. A un minuto e mezzo dalla fine del primo quarto Diop porta avanti il Banco di Sardegna grazie all’ottima giocata di Stefano Gentile; Cordinier risponde con un grandissimo sottomano dopo una splendida accelerazione, ma Diop riporta avanti Sassari. La Virtus chiude in vantaggio il primo quarto 23-19 grazie a Bako che negli ultimi secondi ha realizzato tre liberi e un canestro dopo aver vinto un rimbalzo offensivo.

Sassari non vuole lasciare il pallino del gioco a Bologna e inizia il secondo siglando quattro punti con il numero 5 Chris Dowe, servito da un ispiratissimo Gentile. Sassari allunga con Bendzius dopo le numerose palle perse da parte della Segafredo, ma la squadra bolognese pareggia con una tripla di Kyle Weems a 5 minuti dal termine. Onuaku sigla tre canestri in fila, di cui uno in post basso, e riporta avanti i suoi. L’MVP del campionato israeliano della passata stagione sigla anche i libri che gli capitano tirandoli tutti dal basso, con una tecnica usata pochissimo nel mondo del basket. Belinelli prova a dare la scossa ai suoi e, complici due suoi canestri e due tiri dalla lunetta, riporta Bologna a ridosso dell’avversaria a un minuto dalla chiusura del parziale. Sassari non molla e trova due canestri di pura classe da parte di Gentile chiudendo il primo tempo in vantaggio 49-43 sugli avversari.

Il terzo periodo inizia con due triple da parte di Ojeleye. L’ex Los Angeles Clippers riceve dall’angolo e spara a canestro senza pensarci la prima volta, mentre la seconda è una tripla in transizione che vale il momentaneo pareggio. La Dinamo risponde con Bendzius e Onuaku che riportano in vantaggio la loro squadra. Le due squadre sbagliano tanto in fase offensiva e Bologna ne approfitta per accorciare le distanze con Cordinier prima e con Mickey dopo. A 23 secondi dalla fine del quarto si fa male Stefano Gentile ed è costretto ad uscire. Il terzo parziale si chiude sul punteggio di 59-57 per la squadra sarda.

L’ultimo quarto è quello decisivo, quello in cui le due squadre danno il tutto per tutto per arrivare alla conquista del primo titolo stagionale. Sulla falsa riga del quarto precedente, però, le due squadre iniziano perdendo molti palloni. Entra Marco Belinelli in casa Virtus e segna subito una tripla delle sue subendo anche un fallo che trasforma dalla lunetta e permette il controsorpasso Virtus. Onuaku penetra di forza e chiude con un semi-gancio di sinistro per riequilibrare la sfida. I ritmi si alzano, ma gli errori da parte delle due squadre continuano. A cinque minuti dalla fine Belinelli esce dai blocchi e spara un tiro da tre punti; Mickey fa lo stesso e segna un canestro pesantissimo che vale il vantaggio per la Segafredo. La Dinamo non demorde e sigla una tripla incredibile con Bendzius, finora impreciso da tre e ancora a secco dopo i dodici punti del primo tempo, a due minuti e mezzo dalla fine. A un minuto dal termine Pajola rimette il risultato in parità con un semi-gancio sfruttando un pick and roll da parte di Mickey. A un possesso dalla fine Mickey si prende la responsabilità di tirare da posizione defilata e porta avanti la Virtus Bologna. A cinque secondi rimanenti, Cordinier sigla il libero del definitivo 72-69.

Bologna vince la sua terza Supercoppa Italiana, la sua seconda di fila dopo quella vinta la passata stagione e porta a casa il primo titolo stagionale.

Basket, finale di Supercoppa Italiana: Dinamo Sassari-Virtus Bologna 69-72

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...