Milano, firma del patto per l’area verde della Goccia

Per la salvaguardia della foresta

Milano, firma del patto per l’area verde della Goccia.

Il Comune di Milano continua ad occuparsi dell’ambiente in occasione dell’avvio del primo Forum per l’Ambiente e della Milano Green Week. Nella giornata del 28 settembre l’Amministrazione comunale insieme agli enti di salvaguardia e cura ambientale Terrapreta APS, il Museo di Storia Naturale, l’Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri-Consiglio Nazionale delle Ricerche, Italia Nostra Onlus e Progetto Natura Onlus hanno firmato un patto per salvaguardare l’area verde della Goccia della durata di 36 mesi.

Sorta in zona Bovisa nell’area dell’ex SIN “Bovisagasometri” di via Giampietrino 24, oggi è una foresta di biodiversità di 16 ettari che vuole essere curata e salvata. Rappresenta ad oggi uno degli esempi più significativi di natura spontanea che si riappropria degli spazi urbani, al fine di individuare tecniche e modalità operative per sperimentare il processo di bonifica naturale dell’area.

A seguito dell’abbandono delle attività industriali negli anni ‘80 e ‘90, l’area ha visto svilupparsi una vegetazione spontanea che ha attivato un processo di rinaturalizzazione urbana, ed è probabilmente già stata capace di degradare alcuni degli inquinanti presenti nel terreno attivando processi virtuosi di bonifica naturale. Obiettivo fondamentale del patto è dunque l’individuazione delle modalità operative più idonee a sostenere e sviluppare i processi di bonifica dell’area, anche e soprattutto attraverso sistemi innovativi di tipo naturale in linea con la normativa vigente, quantificando i benefici sociali, ambientali ed economici che la foresta della Goccia è in grado di apportare a un contesto fortemente urbanizzato come l’area nord di Milano. Una volta terminate le azioni di bonifica, l’obiettivo sarà la definizione di nuovi percorsi di fruizione pubblica guidata e progressiva della foresta a scopi didattici, pedagogici e ricreativi.

L’assessora all’Ambiente e Verde, Elena Grandi ha parlato di questo progetto: “Per affrontare la crisi climatica e socio-ambientale prima ancora che agire, è fondamentale imparare a guardare le cose da una nuova prospettiva: quella della natura spontanea. La collaborazione tra istituzioni, associazioni, centri di ricerca e cittadini consente di migliorare la fruizione di un bene fondamentale come le aree verdi”.

L’assessore alla Rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi guarda invece già all’inserimento nella futura Milano: “Questo patto si inserisce nel disegno complessivo di un processo di rigenerazione che sta diventando realtà e insiste in particolare su quella porzione di territorio che nei prossimi anni diventerà un nuovo parco urbano, fruibile da tutti, anche grazie a interventi di questo genere”.

Milano, firma del patto per l'area verde della Goccia

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...